Sport
Anniversario

La leggenda nerazzurra Giacinto Facchetti avrebbe compiuto oggi 80 anni

L'Inter Club lo ha ricordato con una commovente nota e un video tributo sul proprio sito ufficiale.

La leggenda nerazzurra Giacinto Facchetti avrebbe compiuto oggi 80 anni
Sport Cassanese, 18 Luglio 2022 ore 17:33

Oggi, 18 luglio 2022, la leggenda Giacinto Facchetti avrebbe compiuto ottant'anni. A lui Cassano d'Adda, dove ha vissuto, ha dedicato memorial e centro sportivo comunale.

Facchetti, che viveva a Cassano d'Adda, avrebbe compiuto ottant'anni oggi

Tutti conoscono il nome e le imprese di Giacinto Facchetti, calciatore e dirigente sportivo italiano, di ruolo difensore. La "sua" Cassano d'Adda gli ha dedicato tornei e il centro sportivo comunale.

Il suo nome è legato a quello dell'Inter, squadra in cui giocò dal 1960 al 1978 (634 partite e 75 reti ) e fu presidente dal gennaio 2004 al settembre 2006. Con la maglia nerazzurra aveva conquistato nove trofei, vincendo sia a livello nazionale con quattro campionati e una Coppa Italia che internazionale con due Coppe dei Campioni e due Coppe Intercontinentali. Sotto la sua presidenza, l'Inter ha vinto un campionato, due Coppe Italia e due Supercoppe italiane.

Come capitano della nazionale italiana dal 1966 al 1977, aveva partecipato alla vittoriosa edizione del campionato d'Europa del 1968, primo successo dell'Italia nella competizione.

Nato a Treviglio, da padre ferroviere e madre casalinga, aveva scelto di vivere a Cassano d'Adda. All'inizio della sua militanza nell'Inter fu ribattezzato Cipe, nomignolo che lo accompagnò per tutta la vita.

È deceduto il 4 settembre 2006 dopo una lunga malattia. Il suo nome è iscritto nel Famedio del cimitero monumentale di Milano.

Il ricordo dell'Inter Club

Il Club lo ha ricordato con una commovente nota e un video tributo sul proprio sito ufficiale:

"Basta ascoltare. Chiudere gli occhi e ascoltare le parole, il tono. Fermezza e pudore, cuore e ragione. Nessuno strepito, solo tante cose belle, messe in fila con candore ed eleganza. E fermezza.
Poi, se si aprono gli occhi, si vedono anche le gesta. Le corse che hanno rivoluzionato il calcio, l’interpretazione di un ruolo che ha fatto storia, le braccia alzate dopo i gol, l’amore per i compagni, l’orgoglio nell’indossare la maglia nerazzurra.
Giacinto Facchetti. Nacque 80 anni fa, il 18 luglio 1942, a Treviglio. Un giorno benedetto per tanti, perché quel ragazzo alto e distinto sarebbe diventato un uomo bellissimo, un marito e padre amorevole, un giocatore unico, un dirigente e un presidente dedicato al bene sempre e solo di una squadra, l’Inter.
Compirebbe 80 anni, oggi, il Cipe, come lo avevano ribattezzato i compagni dopo che Herrera ne storpiò il cognome in Cipelletti. Ci manca, invece, dal 2006. Troppo tempo, troppo presto.
Non solo è diventato una delle più grandi leggende nerazzurre, ma ha lasciato un'eredità che sarà eterna. Il bello del calcio, l'essenza dell'interismo. Un ponte lungo 80 anni. Da Treviglio ai campi dove crescono i nuovi talenti dell'Inter: con, negli occhi, le parole e le gesta del Cipe. Unico, per sempre".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter