Sport
La partita

La Giana va sotto, rimonta e dilaga: ne fa sei al Sant'Angelo

La formazione di Gorgonzola va sotto, poi ribalta il match prima del doppio fischio. Nel secondo tempo è goleada per calciatori biancazzurri.

La Giana va sotto, rimonta e dilaga:  ne fa sei al  Sant'Angelo
Sport Martesana, 03 Ottobre 2022 ore 09:30

Non c'è stata storia ieri, domenica 2 ottobre 2022. La Giana Erminio, dopo essere andata sotto di una rete, ha ingranato la marcia giusta e prima ha rimontato, poi ha dilagato confezionando una vittoria da ricordare al Comunale di Gorgonzola  in questa sesta giornata del campionato di Serie D.

La Giana Dilaga: la cronaca del match

Seconda ed ultima giornata di squalifica per mister Chiappella. Con il suo vice Alberto Sala in panchina, la Giana si schiera con Pirola a difesa dei pali; Perico, Colombara e Corno nella linea difensiva a tre; il centrocampo, orfano di Marotta, a riposo precauzionale, vede Mandelli e Ghilardi, con Caferri e Messaggi sulle fasce, mentre Ballabio staziona dietro le punte Perna e Fall.

Si parte e al 2’ Giana vicino al gol con una bella azione di palleggio: Fall aggancia un passaggio in profondità di Mandelli, passa a Perna, che appoggia per l’accorrente Ballabio, il quale conclude a fil di palo. Al 9’ ci prova l’ex di giornata, Panatti, con una conclusione da fuori area, che però non inquadra lo specchio. Al 12’ il Sant’Angelo guadagna un calcio di punizione centrale dai 25 metri: Panatti prova la conclusione diretta in porta, che sbatte sulla barriera e viene deviata in angolo: sul cross, Bugno aggancia di testa ma manda alto di poco.

Al 21’ Giana vicinissima al gol: grande stop di Caferri sulla destra, avanza e crossa basso per Fall, che incespica sul pallone e da pochi passi non riesce ad agganciare bene il pallone per la conclusione. Gol sbagliato, gol subito e un minuto più tardi è infatti il Sant’Angelo a trovare la via della rete con Gomez, che aggancia un perfetto cross dalla sinistra e di piatto appoggia in rete battendo Pirola.

Al 33’ pareggio della Giana: rimessa laterale di Corno, spizzata di Perna che serve Fall in area, il quale appoggia dietro per Ballabio, che conclude in porta segnando il suo primo gol in maglia biancazzurra. Incredibile azione al 37’: lancio di Ghilardi per Messaggi, che sfugge a tutti i diretti marcatori e scartando Ferrara in uscita conclude in diagonale sul palo; sul rimbalzo arriva Fall per il tap-in, ma un difensore ospite si immola salvando sulla linea.

Al 39’ ancora un salvataggio in extremis della difesa barasina, che devia in angolo una conclusione a botta sicura di Caferri: sul cross dalla bandierina di Ghilardi, Perico di testa conclude verso la rete, la palla viene deviata in un altro angolo; sempre Ghilardi per il cross, palla che dopo un batti e ribatti viene agganciata da Fall per il pallonetto, ma Ferrara con uno scatto di reni riesce a salvare la porta. Giana sempre in pressing alto e al 42’ Messaggi dalla sinistra conclude in porta, ma un difensore ci mette il piede e alza la palla deviandola in angolo.

Al 46’ rigore per la Giana, per fallo di Eberini su Ghilardi, entrato in area dalla destra: sul dischetto si presenta Perna, che batte Ferrara con il suo secondo gol in campionato e chiude in vantaggio per la Giana la prima frazione di gioco.

La Giana dilaga

Mister Gatti effettua un doppio cambio al rientro dall’intervallo, inserendo Moracchioli al posto di Eberini e Barracane al posto di Nobile. Si riparte e al 5’ conclusione di Zazzi con un rasoterra da fuori area, Pirola si tuffa e respinge. Al 6’ Giana vicina al gol: dopo un’azione insistita, Mandelli serve Fall in profondità, che riesce a concludere, ma Ferrara d’istinto para con il corpo. Al 10’ il Sant’Angelo inserisce Caporali al posto di Panatti e Silla al posto di Spaviero.

Al 16’ doppio cambio anche per la Giana: dentro Minotti per Ghilardi e Lamesta per Perico. Al 18’ Zazzi lascia il posto a Gobbi tra le fila del Sant’Angelo. Al 19’ angolo per la Giana, Lamesta dalla bandierina crossa sul secondo palo, Mandelli di testa rimette in mezzo e Messaggi si inserisce alla perfezione, concludendo in rete il suo primo gol in campionato. Al 26’ punizione dalla destra per il Sant’Angelo: Bugno calcia direttamente in porta, Pirola in elevazione devia in angolo.

Al 30’ Sant’Angelo vicinissimo al gol: Gobbi si invola sulla destra e mette in mezzo per Gomez, che si presenta da solo davanti a Pirola, il quale respinge con il corpo e dopo una pericolosa mischia in area la palla si allontana. Al 31’ azione insistita della Giana, palla che arriva a Fall, il quale conclude con un diagonale che Ferrara devia in angolo con un piede. Sul cross dalla bandierina, la palla resta viva e Mandelli dal limite rimette in mezzo per Corno, che aggancia e mette in rete anche lui il suo primo gol stagionale. Al 33’ cambio per la Giana, con Previtali che rileva Caferri.

Al 36’ punizione dai 30 metri per il Sant’Angelo, palla in mezzo e Gobbi spizza di testa, sfiorando la traversa. Al 39’ ancora Gobbi vicino al gol, con un diagonale dalla sinistra che esce di poco oltre il secondo palo. Al 40’ nella Giana esce Fall per Calmi ed esce anche Ballabio per Gaye, al suo esordio in campionato. Al 43’ c’è spazio per festeggiare anche per Calmi: inserimento di Perna sulla sinistra e cross in mezzo, agganciato davanti alla linea dal n. 11 biancazzurro, che appoggia in rete, anche lui, il suo primo gol stagionale. Ma la Giana è senza freni: al 45’ Messaggi fa tutto da solo fino ad arrivare davanti al portiere avversario, scartarlo e segnare la doppietta personale.

Il tabellino

GIANA ERMINIO-SANT’ANGELO 6-1

Giana Erminio (3-4-1-2): Pirola, Mandelli, Perico (Lamesta 16’ st), Perna, Corno, Ballabio (Gaye 40’ st), Colombara, Fall (Calmi 40’ st), Ghilardi (Minotti 16’ st), Messaggi, Caferri (Previtali 33’ st). A disp: D’Aniello, Fumagalli, Brioschi, Gorghelli. Allenatore: Alberto Sala

Sant’Angelo (4-3-3): Ferarra, Baggi, Bugno, Spaviero (Silla 10’ st), Gomez, Zazzi (Gobbi 18’ st), Panatti (Caporali 10’ st), Pesenti, Eberini (Moracchioli 1’ st), Nobile (Barracane 1’ st), Hoxha. A disp: Cantoni, Ciccone, Berto, Giudici. Allenatore: Roberto Gatti

Direttore di gara: Edoardo Manedo Mazzoni di Prato. Assistenti: Alessio Reitano di Acireale e Matteo Lauri di Modena

Marcatori: Gomez 22’ pt, Ballabio 33’ pt, Perna (rig.) 46’ pt, Messaggi 19’ e 45’ st, Corno 31’ st, Calmi 43’ st,

Recupero: 1’ pt, 4’ st

Angoli: 6-2

Ammoniti: Nobile 15’ pt, Baggi 3’ st

Espulsi: nessuno

Seguici sui nostri canali