Sport
Calcio serie d

La Giana strapazza il Prato e riallunga in vetta

Sul 3-0 i toscani si rammaricano però per due legni colpiti e un salvataggio sulla linea.

La Giana strapazza il Prato e riallunga in vetta
Sport Martesana, 10 Ottobre 2022 ore 09:41

Con un netto 3-0 la Giana Erminio si è sbarazzata del Prato tra le mura amiche dello stadio Città di Gorgonzola e ha consolidato il primato in testa alla classifica. Sesta vittoria su otto gare per il biancazzurri di mister Chiappella. La Giana incassa i tre punti e comanda il Girone D con 20 punti, due in più della Aglianese, seconda.

A Gorgonzola Prato già ko nel primo tempo

Per affrontare il Prato, mister Chiappella schiera Pirola tra i pali, consueta difesa a tre con Minotti, Colombara e Corno, fasce affidate a Caferri e Messaggi, centrocampo con Mandelli e Marotta e Lamesta dietro le punte: Fall e Perna.

Già al 3' c'è un'occasione per Minotti che su angolo arriva alla deviazione sotto misura ma mette alto. La Giana rischia al 5', errato disimpegno di Minotti che serve Mobilio, la sua conclusione è centrale, Pirola blocca senza problemi. All'8' Prato Pericoloso con Nicoli che sposta Caferri in area e va alla conclusione, fuori misura. Al 10' Messaggi prova il tiro dalla lunga distanza ma mette alto. Al 17' il solito cross dalla destra di Caferri, Fall ci arriva di testa ma non riesce a deviare verso la porta.

Al 23' la gara si sblocca: Messaggi lancia Fall che brucia il diretto avversario e si presenta davanti a Falsettini che prova a evitarlo senza riuscirci. L'arbitro concede il rigore che Fabio Perna da perfetto cecchino insacca.

Il Prato accusa il colpo ma alla mezz'ora prova a reagire con una conclusione dalla lunga distanza di capitan Nicoli che finisce alta sopra la traversa.

Parapiglia al 35': Campaner interviene duro su Fall che accenna la reazione, scintille fra le due panchine. Ne fa le spese il preparatore atletico biancazzurro Legnani che viene espulso.

Occasione Prato al 40' con Colombi bravo a liberarsi in area e a concludere a rete: il suo diagonale esce di pochissimo sul fondo.

Al 42' la Giana raddoppia: lancio di Mandelli per Fall che si beve Campaner e serve un assist in mezzo all'area per l'inserimento di Perna che gonfia la rete per la seconda volta.

La Giana si mangia il 3 a O al 47', su corner di Lamesta, Mandelli tutto solo in mezzo all'area colpisce di testa ma mette alto.

Due legni per i toscani nella ripresa

Al rientro in campo dopo l'intervallo il Prato sostituisce Nizzoli, ammonito, con Noferi. La prima occasione è dei toscani con il sempre pericoloso Colombi che controlla e gira al volo concludendo però alto.

Conclusione perfetta invece, un minuto dopo di Lamesta, servito sul filo del fuorigioco da Caferri, entra in area e mette in rete.

La partita si addormenta, ma al 22' una doppia occasione Prato la risveglia, sul colpo di testa di Colombi ci mette la manona provvidenziale Pirola che alza in angolo, Al 36' uscita avventata di Falsettini sulla testa di Perna che per poca non riconquista palla.

Forcing finale del Prato che prima conclude a rete con Renzi (38' st), la palla viene deviata in angolo, sul corner Colombini colpisce la traversa, la palla torna in campo e la conclusione di Colombi viene salvata sulla linea da Corno.

Altra traversa toscana al 40' con Cecchi.

Al 54' capita a Ballabio la palla del 4 a O, contropiede biancazzurro, cross di Caferri e colpo di testa del numero 15 che Falsettini mette in angolo.

GIANA ERMINIO PRATO 3-0

Giana Erminio (3-4-1-2): Pirola, Mandelli (Pinto 8' st), Perna (Fumagalli 3' st), Corno, Marotta (Ballabio 37' st), Colombara, Fall, Lamesta (Ghilardi 25' st), Messaggi, Caferri, Minotti (Perico 25' st). A disp: D'Aniello, Bassani, Perico, Fumagalli, Ballabio, Brioschi, Ghilardi, Previtali. Allenatore: Andrea Chiappella

Prato (3-5-2): Falsettini, Nizzoli (Noferi 1' st), Colombini, Cecchi, Mobilio (Souare 13' st), Aprili, Colombi, Campaner (Masini 32' st), Nicoli (Cela 32' st), Trovade, Kouassi (Renzi 13' st). A disp: Nucci, Angeli, Cela, Cellai, Masini, Soldani, Noferi. Allenatore: Giancarlo Favarin

Direttore di gara: Davide Galiffi di Alghero.

Assistenti: Mauro Antonio De Palma e Fabio Cantatore di Molfetta Marcatori: Perna (rig.) al 23' pt e al 42' pt, La mesta al 2' st

Recupero: 3' pt, 4' st

Angoli: 6-9

Ammoniti: Lamesta 13' pt, Falsettini 23' pt, Nizzoli 24' pt, Mandelli 34' pt, Campaner 30' st, Cecchi al 35' st

I commenti

Soddisfatto dell'atteggiamento oltre che del risultato mister Chiappella:

E' stata una partita maschia - ha detto - L'arbitro ha scelto di far correre e noi ci siamo adeguati contro una squadra che non ha mai mollato, che arrivava da un derby perso immeritatamente. Siamo stati bravi a difendere e a ripartire, colpendo quando ne abbiamo avuto l'occasione".

"Ne mancano 7 - ha aggiunto Perna che punta ai 100 gol in biancazzurro - E' la terza partita consecutiva in cui vado in gol: ho ritrovato fiducia e ci stiamo divertendo"

"Finalmente ho segnato - sono state invece le parole di Lamesta - Era un po' che lo cercavo, inutile dire che il merito è del gruppo, può sembrare un ritornello, ma è così".

Seguici sui nostri canali