Sport
Calcio serie d

La Giana stende il Crema nel posticipo e allunga in vetta alla classifica

I biancoazzurri vincono 2-1 allo stadio Città di Gorgonzola e capitalizzano il ko dell'Aglianese seconda in classifica, ora scavalcata dal Carpi.

La Giana stende il Crema nel posticipo e allunga in vetta alla classifica
Sport Martesana, 28 Novembre 2022 ore 18:39

Non è stato per nulla facile per la Giana Erminio il posticipo della quindicesima giornata di campionato del girone D della Serie D che si è giocato oggi lunedì 28 novembre 2022 allo stadio Città di Gorgonzola a causa della Festa di Santa Caterina di ieri. I biancoazzurri avevano però fame di vittorie e il malcapitato di turno è stato il Crema, colloso e pericoloso nel primo tempo, capitolato nella ripresa, ma mai domo fino all'ultimo secondo.

Primo tempo 0-0

La Giana parte con Pirola schierato tra i pali; la solita difesa a 3 con Perico, Minotti e Corno; centrocampo con Marotta vertice basso, Ballabio e Lamesta negli spazi, a destra Previtali e Messaggi a sinistra; in attacco Perna e Fall.

Buon possesso palla all’inizio, qualche lancio a cercare la velocità di Fall, ma senza riuscire a creare azioni pericolose tant’è che il primo tiro in porta è del Crema con Bignami che al 14’ prova il tiro qualche metro fuori area, Pirola sicuro blocca.

Risponde Perico al 15’ ma la sua conclusione smorzata dalle gambe di un difensore cremino termina tra le braccia di Aiolfi.

Al 17’ ci prova Corno, anche lui qualche metro fuori dall’area, conclusione fuori misura.

Primo vero brivido al 33’ con Recino che conclude a rete e Pirola che respinge senza trattenere, la difesa libera.

E’ ancora Recino al 39’ a rendersi pericoloso, la sua conclusione dalla destra colpisce la traversa.

L’occasione più ghiotta per la Giana capita al 44’, Perna lancia Fall in contropiede, il numero 17 biancazzurro arriva in area ma conclude alto.

Secondo tempo 2-1

Apre la ripresa passando in vantaggio la Giana, cross di Messaggi che trova il taglio di Lamesta che di testa insacca l’1 a 0.

Passa un minuto e Previtali prova la conclusione di potenza, centrale, Aiolfi blocca.

Al 5’ l’arbitro concede un rigore per fallo di Vavassori su Fall. Il Crema reclama un fuorigioco, ma il guardalinee è d’accordo con il direttore di gara. Sul dischetto va Fabio Perna che che porta a 2 i gol di vantaggio.

La Giana esce, al 10’ è Messaggi ad avere la palla del 3 a 0, ma Aiolfi mette in angolo.

Il Crema prova a cambiare qualcosa inserendo Gerace e Abbà, ma è la Giana, in contropiede, a creare occasioni.

Al 20’ su angolo il Crema cerca la porta di Pirola, ma il colpo di testa di Vavassori è fuori misura. Giana che mantiene il controllo del gioco ma sbaglia il colpo del ko in fase conclusiva.

Al 35’ st, sull’ennesimo angolo, il colpo di testa di Perico finisce fuori di poco.

Allo scadere, azione dirompete di Fumagalli che entra in area e va al tiro, deviato in angolo.

Al 47’ arriva il gol dell’ex, Giorgio Recino in semirovesciata insacca il 2 a 1. Brividi nei minuti finali per la porta biancazzurra con due occasioni, prima su angolo, colpo di testa che non trova lo specchio della porta, e poi ancora con Recino che al 97’ incrocia un diagonale che esce di poco.

Il tabellino

GIANA ERMINIO-CREMA 1-0

Giana Erminio (4-4-2): Pirola, Perico, Perna, Corno, Marotta (Pinto 39’ st), Ballabio (Brioschi 33’ st), Fall (Fumagalli 39’ st), Lamesta (Mandelli 29’ st), Messaggi (Ghilardi 42’ st), Minotti, Previtali. A disp: D’Aniello, Colombara, Gorghelli. Allenatore: Andrea Chiappella

Crema (4-3-3): Aiolfi, Nesci (Spaneshi 24’ st), Groppelli, Ricozzi, Vavassori, Cerri, Meleqi (Abbà 12’ st), Bignami (Madiotto 32’ st), Recino, Erman (Gerace 12’ st), Tosi (Lovaglio 20’ st). A disp: Peschieri, Brero, Melchiori, Gallo. Allenatore: Stefano Barzaghi.

Direttore di gara: Antonio Liotta di Castellamare di Stabia. Assistenti: Giovanni Battista Citarda e Salvatore Barbanera di Palermo

Marcatori: Lamesta (G) 1’ st, Perna (G) (su rig) 7’ st, Recino (C ) 47’ st

Recupero: 0’ pt, 6’ st

Angoli: 10-5

Ammoniti: Ballabio 18’ st, Mandelli 30’ st

Espulsi: nessuno

Seguici sui nostri canali