Sport
Calcio serie d

La Giana Erminio si sbarazza del Riccione con un secco 3-0 e vola a 50 punti

Anche una traversa e un gol annullato per fuorigioco nel successo interno della squadra di Gorgonzola, che resta in testa alla classifica con 11 punti sulle inseguitrici

La Giana Erminio si sbarazza del Riccione con un secco 3-0 e vola a 50 punti
Sport Martesana, 16 Gennaio 2023 ore 09:48

La Giana Erminio strapazza il malcapitato Riccione nella ventunesima giornata di campionato giocata ieri domenica 15 gennaio 2023. Tre punti che fanno toccare la soglia dei 50 anche se in vetta nulla cambia. Le due inseguitrici, Forlì e Pistoiese hanno infatti regolato rispettivamente Sant'Angelo e Mezzolara entrambi per 2-1. I biancoazzurri di Gorgonzola restano dunque saldamente al comando con il confortante +11 maturato prima di Natale al giro di boa del campionato.

Primo tempo 1-0

Formazione “tipo” per mister Chiappella, che con il Riccione schiera Pirola tra i pali; difesa a tre con Minotti, Colombara e Corno; Ballabio, Marotta e Lamesta a centrocampo, affiancati da Caferri a destra e Messaggi a sinistra; in attacco Fall e Perna.

Si parte di buon ritmo, ma le difese delle due squadre fanno buona guardia e bisogna arrivare al 14’ per registrare la prima azione pericolosa: la Giana avanza con Lamesta, che con un passaggio filtrante serve Perna, che viene chiuso dalla difesa e passa a Caferri sulla destra, cross in mezzo allontanato dalla retroguardia ospite.

Al 16’ Giana in vantaggio con Fall, che devia in porta uno splendido cross di Messaggi, arrivato dopo aver agganciato un traversone di Caferri.

Primo angolo del match al 19’, in favore della Giana: Lamesta dalla bandierina calcia in area, la palla resta lì, ma Pezzolato è più veloce di tutti a bloccare a terra.

Al 21’ punizione dal limite per la Giana: Lamesta calcia direttamente in porta e sbatte sulla traversa.

Al 23’ Pirola esce coi pugni ad allontanare un tiro cross dalla destra. Al 29’ colpo di testa di Mokulu, che agganci un cross da dietro, ma la sua conclusione non inquadra lo specchio.

Il Riccione alza il pressing alla ricerca del pareggio e al 32’ guadagna un calcio di punizione dai 25 metri: Ferrara calcia in area, ma anche questa volta la difesa biancazzurra chiude gli spazi ed è pronta a ripartire.

Al 35’ occasione per il Riccione con Vassallo, che dal limite dell’area piccola va alla conclusione, ma Pirola esce e para con il corpo deviando la palla fuori, nel primo corner di stampo ospite.

Al 39’ punizione per il Riccione: Ferrara calcia sul secondo palo, dove esce sicuro Pirola a bloccare in elevazione. Giana in pressing nei minuti finali, ma si va a riposo sull’1-0.

Secondo tempo 3-0

Stessi 22 del primo tempo al rientro in campo dopo l’intervallo.

Si riparte e al 3’ Fall lanciato a rete viene atterrato da Pezzolato in uscita e per l’arbitro è rigore: sul dischetto si presenta Perna, che spiazza il portiere ospite e raddoppia il vantaggio biancazzurro con il suo nono gol in campionato.

Al 7’ Lamesta dalla destra serve Perna con un diagonale e il capitano insacca, ma si era alzata la bandierina del fuorigioco.

Al 10’ primi cambi per gli ospiti, con Benedetti che rileva Bellini e De Silvestro che rileva Ferrara. Al 17’ grande intervento di Pirola sul tiro defilato di Vassallo, ma anche qui si era alzata la bandierina del fuorigioco.

Al 19’ ancora Pirola fondamentale a sbarrare la porta dopo il tiro da distanza ravvicinata, dalla destra, di De Silvestro. Cambio al 27’: nella Giana Previtali rileva Caferri, mentre per il Riccione D’Antoni rileva Vassallo e Grancara rileva Lo Duca. Al 31’ punizione dal limite per il Riccione, D’Antoni calcia di potenza, ma sorvola la traversa. Al 33’ per la Giana entrano Calmi e Pinto per Perna e Lamesta.

Al 38’ doppietta di Fall, che aggancia il cross da dietro di Messaggi, sfugge a Scrosta e si invola da solo verso la porta, segnando con un diagonale che aggira il portiere il suo 13° gol in campionato. Al 41’ altro cambio per la Giana, con Ghilardi che entra al posto di Ballabio, mentre per il Riccione Biguzzi entra per Scrosta.

Al 44’ Fumagalli entra al posto di Fall, che esce tra gli applausi del pubblico. Si chiude senza recupero un’altra grande domenica biancazzurra.

Il Tabellino

GIANA ERMINIO-UNITED RICCIONE 3-0

Giana Erminio (3-5-2): Pirola, Perna (Calmi 33’ st), Corno, Marotta, Ballabio (Ghilardi 42’ st), Colombara, Fall (Fumagalli 44’ st), Lamesta (Pinto 33’ st), Messaggi, Caferri (Previtali 27’ st), Minotti. A disp: D’Aniello, Piazza, Mandelli, Gaye. Allenatore: Andrea Chiappella

United Riccione (4-3-1-2): Pezzolato, Contessa, Mokulu, Bellini (Benedetti 10’ st), Lordkipanidze, Ferrara (De Silvestro 10’ st), Abonckelet, Lo Duca (Grancara 27’ st), Scrosta (Biguzzi 42’ st), Vassallo (D’Antoni 27’ st), Syku. De Fazio, Pinto Rodrigues, Capicchioni, Colombo. Allenatore: Mattia Gori

Direttore di gara: Dario Acquafredda di Molfetta. Assistenti: Marco Marchesin di Rovigo e Stefano Petarlin di Vicenza

Marcatori: Fall 16’ pt e 37’ st, Perna (rig.) 4’ st

Recupero: 1’ pt, 0’ st

Angoli: 4-1

Ammoniti: Vassallo 21’ pt, Perna 45’ pt, Caferri 9’ st

Espulsi: nessuno

Seguici sui nostri canali