Menu
Cerca
calcio-serie c

La Giana continua a far punti: pareggio a Grosseto

Dopo quattro vittorie di fila un punto in Toscana.

La Giana continua a far punti: pareggio a Grosseto
Sport Martesana, 03 Aprile 2021 ore 17:15

Continua il buon momento della Giana, che dopo quattro vittorie consecutive strappa un punto anche nella trasferta di Grosseto. Per la prima volta nella storia calcistica delle due squadre, i toscani hanno ospitato i biancoazzurri di Gorgonzola al Carlo Zecchini per la 34ª giornata di campionato, 15ª del girone di ritorno.

Giana, pari a Grosseto: il primo tempo

Consueto 3-5-2 per la formazione schierata in campo da mister Oscar Brevi, che vede Acerbis tra i pali, difesa a tre con Bonalumi al centro, Marchetti a destra e Montesano a sinistra; a centrocampo Dalla Bona in regia, affiancato da Pinto e Greselin, con Madonna a destra e Perico a sinistra a fare da mezz’ali; attacco affidato a Perna e Corti. Si parte e al 4’ c’è il primo corner per il Grosseto, con la palla deviata da Marchetti sul tiro di Sersanti: il cross dalla bandierina è spazzato via dalla difesa biancazzurra, ma al 6’ arriva un secondo angolo per i padroni di casa, con Ciolli che di testa conclude a rete, ma Acerbis blocca tra le mani. Al 9’ bella azione avvolgente della Giana, con palla messa in mezzo da Madonna, respinta e recuperata da Montesano al limite dell’area e scaraventata dal n. 24 biancazzurro con un rasoterra che fa la barba al palo, alla destra di Chiorra. Al 14’ punizione per la Giana sulla trequarti di sinistra: Dalla Bona calcia lungo sul secondo palo, dove è proprio Montesano a svettare di testa e a segnare il suo secondo gol stagionale. Al 18’ il Grosseto reagisce con Galligani, che sfugge a Marchetti sulla sinistra, ma conclude a lato. Al 25’ occasione per il Grosseto con Raimo che prende il tempo a Perico sulla destra e va alla conclusione, ma Acerbis anticipa tutti e blocca il pallone. Al 26’ ci prova Piccoli dalla distanza, ma la sua conclusione è ampiamente alta sopra la traversa. Al 29’ primo angolo per la Giana, con palla deviata in corner sulla conclusione di Perna: Dalla Bona dalla bandierina crossa in area, ma la difesa respinge, Madonna riaggancia, concludendo alto. Al 38’ punizione dalla sinistra per la Giana: Dalla Bona calcia in mezzo, ma la difesa manda in fallo laterale. Al 40’ grande parata di Acerbis sul tiro di potenza di Galligani dal limite dell’area, deviato in angolo; sugli sviluppi dell’azione, Polidori di testa conclude a fil di palo, alla destra di Acerbis. Ancora pericoloso il Grosseto al 41’, con Galligani che dalla sinistra cerca la conclusione a giro sul secondo palo, fuori non di molto. Al 42’ occasione per la Giana, con Corti che palla al piede resiste agli assalti di Campeol e arriva quasi a tu per tu con Chiorra in uscita, ma trova il muro del portiere di casa, che gli sbarra la strada restando in piedi e chiudendogli così lo specchio della porta.

La ripresa

Al rientro dagli spogliatoi mister Brevi effettua un cambio, inserendo Zugaro al posto del già ammonito Greselin. Al 2’ cross di Sicurella dalla destra per Piccoli, che di testa conclude largo. Al 6’ punizione centrale dal limite dell’area per la Giana: Dalla Bona calcia bene e Chiorra para senza trattenere, deviando in angolo. Al 9’ tiro insidioso di Merola dalla linea di fondo di destra, che Acerbis in elevazione manda in angolo. Al 14’ primo cambio nel Grosseto, fuori Piccoli per Kraja. Al 14’ miracolo di Chiorra sul tiro di prima intenzione di Perna, un rigore in movimento calciato di punta. Al 16’ punizione centrale per il Grosseto dai 28 metri: Vrodoljak calcia direttamente in porta, palla alta sopra la traversa. Al 21’ punizione per i padroni di casa, centrale dal limite: Galligani con un rasoterra manda la palla di poco alla sinistra di Acerbis. Al 23’ doppio cambio per il Grosseto: Simeoni per Ciolli e Giannò per Campeol. Al 26’ punizione dai 20 metri per la Giana, sulla sinistra, con Dalla Bona che manda il cross sul secondo palo e Perico che conclude di pochissimo sul fondo. Al 27’ conclusione di Kraja, Acerbis esce coi pugni ad allontanare. Al 28’ punizione dalla sinistra per il Grosseto, palla in mezzo all’area respinta dalla difesa biancazzurra a poca distanza dalla linea di porta. Al 30’ Galligani dalla sinistra aggancia l’assist di Polidori, fa una finta a Marchetti e con un rasoterra ad incrociare batte Acerbis, portando il risultato in parità. Al 34’ fuori Dalla Bona per Capano e al 35’ entrano D’Ausilio per Corti e Ferrario per Perna. Al 39’ gran tiro di Kraja dalla distanza, parato da Acerbis. Al 40’ fuori Sicurella per Fratini tra le fila del Grosseto. Al 44’ per la Giana dentro Barazzetta per Perico. Al 47’ punizione per la Giana dai 25 metri sulla sinistra: D’Ausilio calcia in area, palla in angolo: Bonalumi di testa manda fuori di un soffio, con Marchetti sulla traiettoria non ci arriva per un nonnulla. Al 49’ punizione per la Giana sulla trequarti di sinistra: D’Ausilio calcia in area, biancazzurri tutti in avanti, ma Chiorra salta su tutti a bloccare tra le mani.

Il tabellino

GROSSETO-GIANA ERMINIO 1-1

Grosseto (4-3-1-2): Chiorra, Raimo, Polidori, Ciolli (Simeoni 23’ st), Campeol (Giannò 23’ st), Piccoli (Kraja 14’ st), Vrodoljak, Sersanti, Sicurella (Fratini 40’ st), Merola, Galligani. A disp: Barosi, Gorelli, Gafà, Consonni, Bifini, Fregoli. Allenatore: Lamberto Magrini

Giana Erminio (3-5-2): Acerbis, Marchetti, Bonalumi, Montesano, Madonna, Pinto, Dalla Bona (Capano 34’ st), Greselin (Zugaro 1’ st), Perico (Barazzetta 44’ st), Perna (Ferrario 35’ st), Corti (D’Ausilio 35’ st). A disp: D’Aniello, Finardi, Rossini, Benatti, De Maria, , Pirola, Ruocco. Allenatore: Oscar Brevi

Direttore di gara: Eugenio Scarpa di Collegno. Assistenti: Fabio Catani di Fermo e Ciro Di Maio di Molfetta. Quarto ufficiale: Dario Di Francesco di Ostia Lido

Marcatori: Montesano 15’ pt, Galligani 30’ st

Recupero: 1’ pt, 4’ st

Angoli: 5-4

Ammoniti: Greselin 34’ pt, Vrodoljak 37’ pt, Polidori 25’ st

Espulsi: nessuno