Sport
Pallavolo

La famiglia dei Diavoli si presenta, al via la stagione 2022/2023

Festa al PalaKennedy di Brugherio, lì dove la magia della Serie A è diventata realtà quattro stagioni fa.

La famiglia dei Diavoli si presenta, al via la stagione 2022/2023
Sport Brugherio, 03 Ottobre 2022 ore 14:59

E' stata davvero una serata da ricordare. Prima di tutto perché non la si viveva da tre lunghi anni a causa della pandemia e delle restrizioni sanitarie e poi perché davvero non mancava nessuno.

La famiglia dei Diavoli si presenta, al via la stagione 2022/2023

I Diavoli Rosa di Brugherio hanno ufficialmente aperto la nuova stagione con una festa al PalaKennedy di Brugherio, lì dove la magia della Serie A è diventata realtà quattro stagioni fa. La serata, è stata ovviamente aperta dal "papà" dei Diavoli, nonché fondatore, direttore tecnico ed head coach della Serie A, Danilo Durand.

“Rieccoci finalmente di nuovo tutti insieme dopo due anni di complicazioni, che ci hanno tenuti lontani dall’affetto del nostro pubblico, dei genitori e di tutti quelli che da anni fanno parte della nostra famiglia. Siamo una società che è abituata a vivere a stretto contatto con non solo con gli atleti ma anche con le famiglie e ci siete mancati. Abbiamo voluto questa festa non solo per presentare la stagione che sta per iniziare, ma anche per rivivere i tantissimi successi di questi ultimi due anni e per ringraziare tutte le persone che ci hanno dato una mano. Se oggi i Diavoli Rosa sono una delle più grandi società giovanili d’Italia è perchè abbiamo avuto tante persone come voi che ci hanno accompagnato nel nostro percorso. Gli ultimi anni sono stati pieni di soddisfazioni, la società è cresciuta tantissimo e sicuramente non era prevedibile. Negli ultimi due anni nel giovanile ci sono state 7 finali nazionali e ne abbiamo vinte 4 su 7 e nelle altre siamo arrivati secondi, terzi e quinti. È un risultato storico per la pallavolo in Italia e storico ovviamente per la nostra società. Ripartire insieme a tutti voi è la cosa che ora mi preme tantissimo e ripartire significa ricominciare a vivere il mondo Diavoli a 360 gradi e ritrovarvi pieni di entusiasmo e pronti a tifare ad ogni partita, dai piccoli alla Serie A”.

Una stagione da record

Dopo il discorso del coach la reunion in presenza è proseguita ripercorrendo quella che può senza ombra di dubbio definirsi una stagione da record, ovvero quella appena trascorsa.

Danilo Durand, Direttore Tecnico Diavoli Power, Fabio Lini, Ds di Powervolley Milano e Vanni Benenti, direttore sportivo Diavoli Power hanno ricordato come il connubio Diavoli Power abbia vinto tutto, 11 titoli provinciali e regionali su 11 portati a casa: campioni territoriali e regionali Under 13 3x3, Under 13 6x6, Under 15, Under 17, Under 19 e poi ancora Campioni d’Italia Under 17, per il secondo anno consecutivo, Campioni d’Italia Under 20 di Junior League, Vice Campioni d’Italia Under 19, 5° posto nazionale U15, 4° posto nazionale S3. E per concludere, la promessa che anche in questa stagione i Diavoli Rosa sapranno coinvolgere, stupire ed emozionare!

La serie A si presenta

Un capitolo che di certo entrerà negli annali della storia del club che ora si appresta a viverne un altro carico di entusiasmo. Ecco che allora sul campo della Kennedy sfilano i protagonisti della nuova stagione in Serie A, la quarta dei Diavoli Rosa, ed uno alla volta si raccontano e si presentano al grande pubblico.

C’è chi fa ritorno a casa dopo un’altra promozione in Serie A conquistata, il palleggiatore Jacopo Biffi, e chi lo fa dopo pochi mesi di separazione come il centrale Frattini. E poi ci sono i nostri Golden boys, la scommessa ed il futuro di questa Gamma Chimica Brugherio, dal libero Andrea Marini, lo schiacciatore Daniele Carpita, il palleggiatore Giacomo Selleri, l’opposto Tommaso Barotto, tutti e quattro Campioni d’Europa in carica. Ci sono le importanti conferme come quella di Gabriele Chiloiro, schiacciatore, e del centrale Andrea Innocenzi. Ci sono i “promossi” in prima squadra Luca Consonni e Tommaso Ichino , entrambi schiacciatori, ed infine le tanto volute new entry in casa Diavoli, Luca Montermini, opposto, e Pardo Mati centrale.

Il tutto per dare vita alla rosa più giovane di tutta la serie A, una rosa per 2/3 made in Diavoli Rosa.

Il capitano ora è Andrea Innocenzi

Nel corso della festa dei Diavoli Rosa è stata anche annunciata una importante novità per quanto riguarda la squadra di Serie A: Massimo Piazza passa il testimone di Capitano al centrale Andrea Innocenzi.

Emozionato, così Innocenzi ha accolto questo importante ruolo:

“Se qualche anno fa mi avessero detto che sarei stato il capitano della prima squadra nella società in cui sono cresciuto non ci avrei minimamente creduto. È un ruolo fondamentale in ogni squadra e per questo sono molto onorato che i Diavoli mi abbiano scelto. Ci vorrà un po’ di tempo prima che mi abitui del tutto a questo nuovo ruolo ma cercherò di essere una guida e un punto di riferimento per i miei compagni, ai quali chiedo di aiutarmi a superare insieme tutte le difficoltà che incontreremo durante la stagione e di regalare una bella pallavolo al nostro pubblico che sono sicuro ci darà un gran sostegno partita dopo partita”.

A Massimo Piazza il Diavolo d'Oro

Massimo Piazza è stato poi protagonista assoluto di un altro momento saliente: a lui infatti è andato il riconoscimento più importante, il Diavolo d'Oro, che la società dona agli atleti che si sono distinti per i risultati ottenuti, l'impegno e l'attaccamento alla maglia.

La presentazione del settore femminile

Nel corso dei festeggiamenti è stato anche presentato il settore giovanile femminile. Al secondo anno i Diavoli Rosa possono presentare già oltre 100 atlete, una squadra in ogni categoria, dal minivolley all’under 18 che disputerà anche il campionato di Serie D. Oltre 100 atlete per 6 squadre e 8 campionati.

A prendere la parola sono stati il direttore Tecnico Danilo Durand, il primo ad aver fortemente voluto lo sviluppo del settore femminile, insieme a Simona Maturo, responsabile del settore femminile, che ha raccontato così il progetto:

“Siamo molto felici che il progetto abbia suscitato grande interesse. Il nostro settore femminile è in formazione ma in forte crescita e questo ci fa ben sperare per il futuro. Quello che possiamo mettere in campo noi sono professionalità, esperienza, che nasce da un settore maschile di ineguagliabile successo, e tanta passione. Per fare qualità, però, è necessaria anche la collaborazione delle famiglie delle nostre atlete, solo insieme è possibile ottenere risultati. Il processo non sarà immediato, ci vuole tempo, ma non abbiamo fretta, con pazienza e a piccoli passi arriveremo alla meta. Abbiamo progetti ambiziosi, ma che dire, siamo abituati bene, è un nostro difetto”.

Dalla dirigenza al campo

E c’è tanta qualità e tantissima professionalità nelle figure tecniche del settore giovanile femminile. Matteo De Berardinis è il cuore pulsante del settore femminile; alla guida di under 13, under 14/16, under 18 e della prima squadra, la Serie D,  ha presentato così la stagione:

“Siamo contenti ed entusiasti di iniziare questa nuova stagione tutta al femminile. Non potrebbe che essere così visti i numeri, il numero di squadre e tutto lo staff che la società mette a disposizione delle ragazze. Così come i Diavoli insegnano, la sintonia e la sinergia tra lo staff è uno degli aspetti più importanti e questo è quello che già si respira tra di noi. Faremo di tutto non solo per far crescere il settore femminile, ma anche per trasmettere alle ragazze quelli che sono i valori dei Diavoli Rosa, che hanno caratterizzato i successi del maschile: crescere, volersi sempre migliorare, l’importanza della squadra, l’attaccamento alla società e credere fortemente in quello che si fa. La strada sarà lunghissima e faticosa ma siamo molto entusiasti e volenterosi di fare bene”.

A lui si affiancano Daniele Morato, che in casa Diavoli non ha di certo bisogno di presentazioni, che per il secondo anno consecutivo sarà il primo allenatore dell’Under 16 femminile, e gli importanti innesti tecnici, a partire da Maria Flavia Maggia, un nome riconosciuto nel mondo femminile e che va a braccetto con serietà e professionalità, un passato importante in Pro Patria per lei, per poi passare alla giovanissima ma ambiziosa Claudia Piroli, giocatrice e pronta a “farsi le ossa” sul campo anche in veste di allenatrice, agli assistenti allenatori Giacomo Tanzini, Tommaso Biffi e la preparatrice atletica Chiara Scandella.

Le giovanili

Con ritmo incalzante, la serata è poi proseguita presentando il carosello delle giovanili: Minivolley maschile e femminile, l’under 12 maschile e l’under 12 femminile, la doppietta maschile in under 13 con l’under 13 Diavoli Power e l’under 13 Diavoli, la terza under 13 è femminile, e poi ancora le 3 squadre under 15, la Diavoli Power, la Power Diavoli e la Diavoli Rosa, l’under 14/16 Diavoli Rosa femminile, l’under 16 Black femminile, l’under 17/19/serie C Power Diavoli, l’under 18/ Serie D femminile per poi concludere con l’under 17/19/Serie C e Serie B Diavoli Power.

In tutto 300 atleti, 17 squadre giovanili e 23 campionati da disputare.

Un bel da fare per gli allenatori che avranno il compito di gestire i tanti scalpitanti Diavoletti. Al già presentato staff femminile si aggiunge il confermatissimo staff tecnico maschile: Danilo Durand, Moreno Traviglia, Gianluca Cavaglieri, Gianluca Marchini, Angelo, Gritti, Francesco Quaglino, Matteo Zanelli, Marco Donnarumma, Massimo Piazza, Ingrid Bonfanti, Alexandra Virtopeanu, Simone Casorerio, gli assistenti allenatori Riccardo Albrizio e Alessandro Pedretti.

Alcune foto della serata 

I presenti al palazzetto
Foto 1 di 5
Gamma Chimica Brugherio 2022_23
Foto 2 di 5
Il passaggio di consegne Piazza-Innocenzi
Foto 3 di 5
La squadra Diavoli Rosa
Foto 4 di 5
Massimo Piazza Diavolo d'Oro
Foto 5 di 5
Seguici sui nostri canali