Menu
Cerca
sport

Giulia Terzi stella del nuoto paralimpico con 5 ori e un bronzo agli Europei

La 25enne nuotatrice paralimpica di Melzo ha stabilito anche tre nuovi record europei nei 200 metri misti, 50 metri farfalla e 100 metri stile libero. Ora il sogno sono la Paralimpiadi di Tokyo.

Giulia Terzi stella del nuoto paralimpico con 5 ori e un bronzo agli Europei
Sport Melzese, 24 Maggio 2021 ore 09:37

Con un bottino di sei medaglie continentali, 5 ori e un bronzo, condite da tre record europei individuali e un primato italiano con la staffetta mista 4x5o metri, la 25enne Giulia Terzi si è meritata il titolo di stella del nuoto paralimpico. La Nazionale azzurra Finp ha chiuso i Campionati Europei di Funchal, sull’isola di Madeira in Portogallo, con 80 medaglie vincendo il medagliere open della competizione.

Inarrestabile Giulia Terzi, sue sei medaglie continentali

Vincere cinque ori, facendo segnare tre primati europei nella propria categoria di disabilità (S7), è stata un’impresa stellare. E a compierla è stata Giulia Terzi, 25 anni, originaria di Melzo ma da anni residente ad Arzago. La rassegna continentale di Funchal del nuoto paralimpico che si è chiusa ieri, sabato, ha confermato la forza della Nazionale italiana e le qualità della dottoressa Terzi – che dopo la prima Laurea in Scienze Politiche conseguita nel 2018 è vicina alla seconda in Giurisprudenza – che ha vinto tutte le gare individuali a cui ha partecipato, in tre casi facendo segnare il nuovo record europeo, mettendosi al collo anche un oro e un bronzo con le staffette azzurre. L’avevamo lasciata, nel nostro racconto, ai primi giorni della manifestazione quando Giulia Terzi aveva conquistato l’oro nei 200 metri misti SM7 con il record europeo di 3’08″12 domenica scorsa. Lunedì 17 maggio dalla vasca di Funchal Giulia è uscita con l’oro nella staffetta mista 4×50 metri, insieme ai compagni di Nazionale Federico BicelliEfrem Morelli e Arjola Trimi, quartetto che ha fatto registrare il record italiano con il crono di 2’39″61.

Un finale europeo in crescendo

Quando i Campionati Europei sono entrati nel vivo, tra giovedì 20 e sabato 22 maggio, è arrivato il “crescendo” della giovane nuotatrice paralimpica tesserata per il GS Fiamme Azzurre e la Polha Varese. Giovedì mattina Giulia si è aggiudicata la sua batteria nei 50 metri farfalla S7 e in serata, nella finalissima, è arrivata la terza medaglia d’oro con il nuovo record europeo di categoria con il crono di 34″95. La 25enne arzaghese, sempre giovedì, ha partecipato alla staffetta 4×100 metri misti femminili con le compagne Xenia Francesca PalazzoAlessia Scortechini e Vittoria Bianco. Il quartetto azzurro ha chiuso al terzo posto la finale, alle spalle di Spagna e Russia, con il tempo complessivo di 5’16″98. Tra venerdì e sabato la Terzi ha completato il “pokerissimo” di medaglie con l’oro nei 50 metri stile libero S7 vinti con 33″44 e quello nei 100 metri stile libero, specialità di cui già era primatista europea, con la “ciliegina sulla torta” di aver migliorato il proprio primato continentale con il crono di 1’10″48.

Il sogno sono le paralimpiadi di Tokyo

La Nazionale paralimpica italiana ha vinto il medagliere open dei Campionati Europei di Funchal con un ricchissimo bottino di 80 medaglie (34 ori, 26 argenti e 20 bronzi). E Giulia Terzi ha confermato di essere atleta di livello internazionale con le sei medaglie continentali – 5 ori e un bronzo – che si è portata a casa dalla trasferta portoghese. Ad Arzago l’attendono per celebrarla con una festa, limitazioni Covid permettendo, ma nei sogni della 25enne nuotatrice ci sono le Paralimpiadi che si terranno quest’estate, dal 24 agosto al 5 settembre, a Tokyo in Giappone.
L’Italia ha ottenuto dal World Para Swimming 29 “slots” per Tokyo 2020: 16 maschili e 13 femminili (una delle quali assegnata direttamente all’atleta Angela Procida). La scelta degli atleti che parteciperanno ai Giochi per la Nazionale toccherà ai tecnici della Finp e al coordinatore tecnico nazionale Riccardo Vernole che ha guidato la splendida spedizione azzurra agli Europei in Portogallo.