calcio serie c

Giana sconfitta in casa dal Pontedera: 2-3

Ko interno nel giorno della duecentesima tra i "Pro" di mister Albè.

Giana sconfitta in casa dal Pontedera: 2-3
Martesana, 15 Novembre 2020 ore 17:25

Dopo tre settimane di assenza causa rinvii vari, la Giana torna al Città di Gorgonzola per l’11ª giornata di campionato ospitando il Pontedera nel giorno della duecentesima panchina tra i professionisti di mister Cesare Albè.

Giana-Pontedera: la cronaca

Il “Ferguson della Martesana” schiera una difesa a 4 con il rientro di Marchetti al fianco di Bonalumi, Perico a destra e Zugaro a sinistra; il centrocampo torna ad essere guidato da capitan Pinto, affiancato da Greselin e Maltese; Perna arretra dietro le punte, oggi rappresentate da Ferrario e da Rossini. Si parte e al 1’ c’è una punizione per gli ospiti, dai 30 m sulla destra: Caponi calcia in area, ma Perna allontana. Al 4’ arriva anche il primo angolo del match, sempre per il Pontedera, nulla di fatto. All’8’ Greselin in scivolata toglie il pallone dai piedi di Barba, che si era inserito in area per raccogliere il cross dalla destra di Magrassi. All’11 bello scatto di Zugaro che lancia Rossini sulla destra, cross in mezzo per l’accorrente Ferrario, che di un soffio viene anticipato da Matteucci.  Al 13’ doppio angolo per la Giana, sulla seconda respinta coi pugni di Sarri, ci prova Greselin dalla distanza, pallone deviato fuori. Al 17’ gol per il Pontedera con Stanzani, che raccoglie un appoggio di Magrassi che gli arriva dritto sui piedi e in controbalzo batte Acerbis. Al 19’ angolo per la Giana, Maltese calcia sul primo palo, dove Ferrario di prima dà l’illusione del gol calciando sull’esterno della rete. Al 21’ raddoppio del Pontedera: Greselin stoppa di petto un rinvio dal fondo che favorisce l’aggancio di Barba, il quale lancia Magrassi a tu per tu con Acerbis, battuto con un tiro a giro. La Giana non si fa aspettare con la reazione e al 22’ c’è una gran parata di Sarri su Ferrario, con palla in angolo, dal quale però non scaturisce alcunché. Al 30’ Benedetti prova una conclusione dal limite che sorvola non di molto la traversa. Al 32’ altra gran parata in tuffo di Sarri su Ferrario. Al 34’ azione concitata in area ospite, con Perna che si vede respingere il tiro da Metteucci, ma la palla viene recuperata da Rossini, si crea una gran mischia proprio davanti alla linea di porta e lo stesso Rossini involontariamente colpisce al volto Sarri: la palla subito dopo depositata in rete da Ferrario è ovviamente nulla. Al 40’ vibranti proteste della Giana per un tocco di braccio di Benericetti nella propria area, ma l’arbitro lascia proseguire. Al 44’ terzo gol del Pontedera: Stanzani serve Magrassi, che nonostante sia tallonato in corsa da Marchetti, riesce a liberarsi per il tiro e a battere Acerbis per la doppietta di giornata. Al 46’ gran gol di Greselin all’angolino, direttamente da punizione a 30 metri, per l’accorcio dei biancazzurri e il suo primo gol stagionale.

La ripresa

Al rientro dagli spogliatoi, De Maria prende il posto di Marchetti fra le fila della Giana. Al 2’ punizione dalla trequarti per la Giana, con il cross che arriva sulla testa di Bonalumi, ma la sua girata a rete viene intercettata da Sarri. Al 3’ gran recupero di Perna che toglie la palla dai piedi del difensore e crossa in area per Greselin, che accorre ma non riesce a coordinarsi al meglio e non inquadra lo specchio. Il ritmo della gara si alza sensibilmente e all’8’ arriva un doppio cambio per la Giana: Corti per Rossini e Capano per Greselin. All’11’ Corti in area aggancia un pallone di Perna, ma è chiuso da due difensori, cade a terra, ma è tutto regolare. Al 13’ gran risposta di Acerbis sul tiro di Perretta, lanciato sulla sinistra. Al 15’ angolo per il Pontedera, calciato largo, con Benedetti che raccoglie e lascia partire un gran tiro che sorvola di un soffio la traversa. Al 16 fuori anche Maltese per l’ingresso di Finardi. Al 20’ raddoppio della Giana con Ferrario, che raccoglie di testa un ottimo cross di De Maria e batte Sarri con il suo secondo gol stagionale. Al 26’ doppio cambio per gli ospiti: fuori Stanzani per Tommasini e fuori anche Benedetti per Catanese. Al 26’ discesa di Capano sulla destra, cross al centro per Perna, che conclude con un rasoterra, troppo debole. Al 38’ cambio per il Pontedera, dentro Bardini per Benericetti. Al 40’ angolo per la Giana, pallone recuperato da De Maria, alta la sua conclusione. Al 48’ su ripartenza del Pontedera, Bardini si lancia a rete, fermato in uscita da Acerbis.

Il tabellino

GIANA ERMINIO-PONTEDERA 2-3

Giana Erminio (4-3-1-2): Acerbis, Perico, Marchetti (De Maria 1’ st), Pinto, Rossini (Corti 8’ st), Ferrario, Perna, Greselin (Capano 8’ st), Zugaro, Bonalumi, Maltese (Finardi 16’ st). A disp: Zanellati, D’Aniello, Barazzetta, Benatti, D’Ausilio, Marcandalli. Allenatore: Cesare Albè

Pontedera (3-5-2): Sarri, Pretato, Matteucci, Vaccaro, Caponi, Barba, Benedetti (Catanese 25’ st), Benericetti (Bardini 38’ st), Perretta, Stanzani (Tommasini 25 st), Magrassi. A disp: Angeletti, Nicoli, , Faella, Pruniti. Allenatore: Ivan Maraia

Direttore di gara: Gianluca Grasso di Ariano Irpino. Assistenti: Mario Pinna di Oristano e Andrea Zezza di Ostia Lido. Quarto Ufficiale: Francesco Burlando di Genova

Marcatori: Stanzani 17’ pt, Magrassi 21’ e 44’ pt, Greselin 46’ pt, Ferrario 20’ st

Recupero: 2’ pt, 3’ st

Angoli: 4-4

Ammoniti: Rossini 34’ pt, Maltese 7’ st, Benericetti 36’ st

Espulsi: nessuno

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia