Sport
Calcio

Giana, che beffa: a Gorgonzola passa la Pro Vercelli

Quarta sconfitta interna stagionale per la squadra di Gorgonzola, che tra le mura amiche non sa piùm vincere: passano i piemontesi con uno show di Mustacchio

Giana, che beffa: a Gorgonzola passa la Pro Vercelli
Martesana Pubblicazione:

di Gianluca Pirovano

Niente da fare, la Giana in casa non sa proprio vincere. Al Città di Gorgonzola passa la Pro Vercelli, in quella che è la quarta sconfitta interna in altrettante gare. Finisce 3-2 per i piemontesi, con uno show di Mustacchio, autore di una grande tripletta. In gol per la Giana Fumagalli e Fall.

Giana-Pro Vercelli: il primo tempo è 1-1

Chiappella sorprende tutti e sceglie la difesa a quattro al posto del suo tradizionale 3-5-2. La Giana si presenta con un 4-3-3 con Pirola tra i pali al posto di Zacchi, convocato in nazionale Under21. Linea a quattro con Caferri, Previtali, Minotti e Groppelli. A centrocampo il terzetto Franzoni, Marotta e Ballabio. Davanti c’è Fall, supportato da Fumagalli e Lamesta. L’inizio è spumeggiante. Al primo affondo è la Pro a sfiorare il vantaggio: Nepi si presenta tutto solo davanti a Pirola, lo evita, ma si allunga la palla. Al momento di calciare trova, allora, Previtali sulla linea che salva clamorosamente (3’). Ribaltamento di fronte e la Giana passa. Frittata di Sassi, che perde palla sul pressing di Fall. I due entrano in contatto, l’attaccante di casa finisce a terra. Non c’è, però, tempo di protestare: sul pallone vagante arriva Fumagalli che scaraventa in rete l’1-0 (5’). Il match, dopo le due fiammate, si incanala nei binari dell’equilibrio. Una buona Giana tiene lontani i pericoli e, anzi, sfiora il doppio vantaggio. Errore in disimpegno di Rodio, Lamesta recupera e corre verso la porta. Mancino dal limite angolato, ma poco potente: Sassi vola e devia in corner (26’). Poco dopo è Franzoni a sprecare un bell’appoggio di Fall: controllo e destro a giro dal limite, fuori di un soffio (32’). La Pro risponde un minuto dopo con Maggio, il più in palla dei suoi: slalom in area e tiro che fa la barba al palo (33’). Poi, d’improvviso, il pareggio Pro, a un passo dal duplice fischio: mancino al bacio di Mustacchio che batte Pirola per l’1-1 (45’).

Mustacchio show: tripletta e tre punti

Il secondo tempo riprende senza cambi, ma con una Pro diversa rispetto alla prima frazione. I piemontesi sono molto più corti e coperti e lasciano il pallone alla Giana. Per i primi dieci minuti non succede nulla, poi il mago estrae dal cappello una sua magia: angolo di Lamesta dalla destra, acrobazia in area di Fall e 2-1. Non c’è, però, nemmeno il tempo di festeggiare che anche la Pro estrae dal cilindro una magia. La firma, ancora, Mustacchio. Palla persa dalla Giana sulla trequarti, la sfera rimbalza e Mustacchio calcia col destro di prima intenzione: Pirola battuto e 2-2. A metà frazione ennesimo colpo di scena. Lancio lungo, Maggio e Caferri corrono per contendersi il pallone. L’esterno ospite sferra, però, una gomitata al terzino di casa: rosso diretto e Pro Vercelli in dieci uomini. La Giana preme e sfiora il sorpasso al 27’, con il solito Franzoni. Palla di Fumagalli dalla destra, velo di Barzotti, destro dal limite di Franzoni a lato di poco a Sassi battuto. La Giana sembra in controllo, ma in un attimo cambia tutto. Svarione di Previtali su una palla vagante, Comi verticale per Mustacchio che incrocia il mancino e batte Pirola: tripletta e vantaggio piemontese al 32’. E non è finita. Azione successiva, scontro tra Previtali e Comi. Fallo del difensore di casa, già ammonito: secondo giallo e rosso, con parità numerica ristabilita. Quel che resta è solo l’attesa del triplice fischio, con la Giana incapace di reagire. Quarta sconfitta interna per la squadra di Gorgonzola, ancora all’asciutto tra le mura amiche.

Giana-Pro Vercelli: il tabellino

GIANA 2

PRO VERCELLI 3

Reti: 5’ Fumagalli T. (G), 45’ Mustacchio (P), 10’st Fall (G), 13’st Mustacchio (P), 32’st Mustacchio (P)

Giana (4-3-3): Pirola; Caferri, Previtali, Minotti, Groppelli; Franzoni, Marotta (41’st Pinto), Ballabio (26’st Barzotti); Fumagalli T. (45’st Verde), Fall, Lamesta (41’st Ferrante) A disp. Magni, Fumagalli G., Perna, Francolini, Messaggi, Corno, Gotti, Piazza All. Chiappella

Pro Vercelli (4-3-3): Sassi; Iezzi, Parodi, Camigliano, Rodio (45’st Carosso); Iotti (30’st Emmanuello), Santoro, Spavone (45’st Rutigliano); Mustacchio (41’st Petrella), Nepi (30’st Comi), Maggio A disp. Rizzo, Sarzi Puttini, Gheza, Seck, Fiumanò, Contaldo, Forte, Niang, Pesce, Sibilio All. Dossena

Arbitro: Gianquinto di Parma

Ammoniti: 28’ Previtali (G), 37’ Ballabio (G), 1’st Iezzi (P), 6’st Santoro (P), 37’st Lamesta (G), 45’st Carosso (P)

Espulso: 22’st Maggio (P), 34’st Previtali (G)

Angoli: 5-5

Recupero: 1’+6’

Spettatori: 787

Seguici sui nostri canali