Sport
Brugherio

Giacomo Selleri chiude il reparto palleggiatori della Gamma Chimica Brugherio

"Sono molto carico e pronto a dare il meglio di me, questo è solo un punto di partenza e ambisco a fare una bella stagione".

Giacomo Selleri chiude il reparto palleggiatori della Gamma Chimica Brugherio
Sport Brugherio, 05 Agosto 2022 ore 10:43

Giacomo Selleri farà il suo esordio in prima squadra nel Campionato Serie A3 Credem Banca stagione 2022/2023. Il talento made in Diavoli Rosa, classe 2005, si appresta quindi a correre verso la "pallavolo dei grandi".

Giacomo Selleri chiude il reparto palleggiatori della Gamma Chimica Brugherio

Dopo quattro scudetti vinti nelle ultime tre stagioni, cinque anni di sole vittorie, dall’under 14 all’under 17, e dopo aver concluso la stagione con la vittoria del campionato europeo under 18 con la Nazionale Italiana pre juniores, Selleri entra in prima squadra per andare così a chiudere il reparto palleggiatori.

Decimo atleta proveniente dal settore giovanile dei Diavoli Rosa, il giovane è abituato a correre, abituato alle sfide, a misurarsi sempre con i più grandi.  Sveglio e ambizioso, a soli 11 anni già diceva la sua nel campionato under 14 arrivando subito ad essere protagonista delle finali nazionali. Da lì un crescendo di esperienze, titoli e successi.

Tanti successi

Dalla stagione 2017/18 si apre il capitolo imbattibilità per lui: vinto tutto in under 13 proprio in quella stagione sotto la guida di coach Durand, che ora ritroverà in serie A, vinto tutto in under 14 nel 2018/19 con tanto di titolo di Campione d’Italia della categoria, il primo sia per Selleri sia per la Società.

Due scudetti consecutivi arrivano in Under 17 nella stagione 2020/21 e in quella che si è appena conclusa, finali nazionali dove Selleri è stato eletto miglior palleggiatore d’Italia.

La società decide già quest’anno di premiarlo affidandogli la regia dell’ under 20 nella prestigiosa competizione della Junior League organizzata dalla Lega Pallavolo Serie A riservata ai soli club del consorzio. Anche qui ha battuto la concorrenza e ha portato la Gamma Chimica a vincere lo scudetto di Lega.

Talento e disciplina nelle mani, osservatore e dalla spiccata capacità di far suo tutto ciò che gli viene detto e proposto, Selleri ha risposto presente alla chiamata nella prima squadra della sua società.

"Pronto a dare il meglio di me"

“Sono molto felice del fatto che la società mi abbia dato fiducia e che mi stia permettendo di realizzare il sogno che un pò tutti abbiamo che è quello di arrivare a giocare in Serie A - ha detto Selleri. Sono molto carico e pronto a dare il meglio di me, questo è solo un punto di partenza e ambisco a fare una bella stagione. Sono pronto ad imparare tutto il possibile e a dare il meglio di me per raggiungere gli obiettivi di squadra che sono senza dubbio fare un bel campionato e perché no arrivare ai play off e fare promozione. Bisogna essere ambiziosi e non porsi limiti, no? Un grande saluto va al pubblico dei Diavoli a cui chiedo il massimo supporto perché, essendo noi una squadra giovane, la carica che arriverà fuori dal campo sarà fondamentale e potrà davvero fare la differenza durante le partite. In campo cercherò di portare il mio stile di gioco ma soprattutto di mantenere la squadra sempre unita e battagliera”.

"Orgoglioso di ritrovarlo oggi in prima squadra"

“Selleri fa parte della nidiata del 2005 che ho avuto il piacere e la fortuna di allenare in under 13. Ricordo con affetto di essere stato io ad avergli cambiato il ruolo in quella stagione e ho vissuto in prima persona l’entusiasmo con cui ha approcciato a questo cambiamento - sono state le prima parole di Coach Durand. Nel ruolo di palleggiatore si è fatto strada e ha vinto quattro dei cinque scudetti societari. Attualmente Selleri è un tassello importante della nazionale pre juniores insieme a Barotto, Carpita e Pardo e sicuramente con Biffi formerà un reparto palleggiatori che non avrà nulla da invidiare alle altre squadre. È un palleggiatore moderno, dal gioco veloce e dispone di una battuta al salto molto incisiva. Sono orgoglioso di ritrovarlo oggi in prima squadra e non vedo l’ora di vederlo all’opera”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter