Sport
calcio

Calcio Lega Pro: Pareggio esterno per la Giana contro il Sudtirol

Reti inviolate e un punto importante per la squadra di mister Brevi contro una squadra molto interessante

Calcio Lega Pro: Pareggio esterno per la Giana contro il Sudtirol
Sport Martesana, 10 Ottobre 2021 ore 17:36

Pareggio esterno per la Gina Erminio nell'ottava giornata del campionato di Lega Pro 2021\2022. La squadra di mister Brevi lascia l'Alto Adige con un punto importante, dopo che in Coppa Italia era arrivata una netta sconfitta.

Pareggio esterno per la Giana

Si parte e dopo qualche minuto di studio al 7’ c’è il primo corner del match, per i padroni di casa: sul cross in area esce Zanellati coi pugni e la Giana approfitta per tentare una ripartenza, chiusa dalla difesa del Sudtirol. Segue un gran possesso palla dei padroni di casa, che al 13’ guadagnano una punizione dai 25 metri: Casiraghi matte in mezzo e Tait cerca la conclusione, ma Zanellati fa sua la sfera. Al 15’ Giana in avanti, Perico da fallo laterale mette la palla in area, ma dopo un batti e ribatti in area, la palla è preda di Poluzzi. Al 17’ altra punizione per il Sudtirol: dai 23 metri Casiraghi calcia direttamente sulla barriera. Primo angolo per la Giana al 18’: Vono dalla bandierina calcia in area, ma l’arbitro ravvisa un fallo in attacco. Al 21’ punizione centrale per i padroni di casa sulla trequarti di campo, Casiraghi calcia lungo alla ricerca di Zaro, appostato sul secondo palo, ma questi non controlla bene la palla e Zanellati ha il tempo per bloccarla. Al 23’ Tremolada recupera un pallone sulla linea di fondo e passa a Perico, che crossa in mezzo, dove però dopo qualche scambio la palla arriva tra le mani di Poluzzi. Al 25’ un’altra punizione centrale per il Sudtirol, sulla trequarti, dove si posiziona il solito Casiraghi sul punto di battuta: palla in mezzo, Bonalumi di testa respinge e Zanellati blocca tra le mani. Al 32’ grandissima parata di piede di Zanellati sulla conclusione di Fischnaller da distanza ravvicinata, dopo un inserimento repentino dalla destra. Il Sudtirol aumenta la pressione e al 35’ guadagna una punizione un paio di metri oltre il vertice destro dell’area: Casiraghi sul secondo palo, Zaro di testa mette in mezzo per Odogwu, che manda a lato di poco. Sul rinvio di Zanellati, la palla arriva a Fabbri, che manovra ma non controlla e Tremolada riesce a rubargliela anticipando Poluzzi, ma se l’allunga troppo: grande rischio per la difesa di casa. Al 43’ azione d’attacco del Sudtirol sulla fascia destra, con Fischnaller che trova la conclusione dall’interno dell’area di rigore, ma ancora una volta Zanellati è fondamentale nel suo intervento

Il secondo tempo

Al 4’ Pirola sbaglia un disimpegno in area e al posto di spazzare via il cross arrivato dalla destra, passa la palla a Fischnaller, che calcia un rigore in movimento, mandando però ampiamente alto. Al 7’ un super Zanellati con la mano di richiamo para una conclusione perfetta di Malomo dal limite dell’area, arrivata dopo un’altra occasione ospite con Casiraghi, che dalla destra aveva servito Tait in area, la cui conclusione era stata respinta dalla difesa lombarda. Al 9’ primo cambio per la Giana: Perna al posto di A. Corti. Al 17’ doppio cambio per il Sudtirol: Candellone per Fischnaller e De Col per Malomo. Al 20’ Giana in avanti con Perna, che riceve un cross dalla destra e si scontra con un difensore di casa a pochi passi dalla linea di porta, ma per l’arbitro c’è fallo in attacco. Al 22’ conclusione di Perna di testa, dopo l’aggancio di una rimessa laterale, ma la palla è boccata da Poluzzi. Al 27’ per la Giana D’Ausilio al posto di Tremolada, mentre per Vono entra Caferri, al suo esordio in campionato. Al 29’ conclusione di Odogwu dopo aver ricevuto palla da rimessa laterale, palla a fil di palo, angolo, cross in mezzo e Zanellati ancora protagonista con una parata in distensione. Al 30’ fuori Broh per Moscati per il Sudtirol. Al 36’ punizione dalla sinistra per i padroni di casa, sulla parabola di Moscati ci mette la mano Zanellati e prolunga in corner: cross in mezzo e De Col di testa manda fuori non di molto. Al 38’ D’Ausilio dalla sinistra serve Pinto in mezzo, conclusione rasoterra del capitano, fuori di un metro alla destra di Poluzzi. Al 42’ Rover entra al posto di Gatto tra le fila dei padroni di casa. Al 44’ D’Ausilio in contropiede sfugge sulla destra, costringendo Poluzzi d uscire sino alla trequarti per anticiparlo e calciar via il pallone.

Il tabellino

Sudtirol 0

Giana Erminio 0

Sudtirol (4-3-2-1): Poluzzi, Fabbri, Zaro, Curto, Malomo (De Col 17’ st), Gatto (Rover 42’ st), Broh (Moscati 30’ st), Tait, Casiraghi, Fischnaller (Candellone 17’ st), Odogwu. A disp: Meli, Passarella, Davi, Heinz, Allenatore: Ivan Javorcic

Giana Erminio (3-5-2): Zanellati, Pirola, Bonalumi, Magli, Perico, Cazzola, Ferrari, Pinto, Vono (Caferri 27’ st), Corti A. (Perna 9’ st), Tremolada (D’Ausilio 27’ st). A disp: Avogadri, Casagrande, Carminati, Piazza, Gulinelli, Corti N., Magri, Messaggi, Colombini. Allenatore: Oscar Brevi

Direttore di gara: Giorgio Vergaro di Bari. Assistenti: Emanuele Bocca di Caserta e Costin Del Santo Spataru di Siena. Quarto ufficiale: Andrea Terribile di Bassano del Grappa

Recupero: 2’ pt, 5’ st

Angoli: 6-1

Ammoniti: Cazzola 16’ pt, A. Corti 46’ pt, De Col 23’ st, Magli 35’ st, Zanellati 37’ st, Zaro 40’ st