Sport

Calcio Lega Pro Giana timida con l'Albinoleffe è solo pareggio

La squadra di Bertarelli, salvata nel primo tempo da Leoni, fatica a manovrare. Poi con l'uomo in più, Rocchi, Piccoli e Rocco vanno vicino al vantaggio

Calcio Lega Pro Giana timida con l'Albinoleffe è solo pareggio
Sport Martesana, 28 Ottobre 2018 ore 21:50

Giana timida, con l'Albinoleffe è solo pareggio. Finisce a reti inviolate l'incontro al Città di Gorgonzola valido per la nona giornata del campionato di Lega Pro. Partita vivace con due gol annullati nella ripresa, uno per parte. Bergamaschi in dieci per gli ultimi venti minuti del secondo tempo, la Giana vicina al gol in quattro occasioni.

Giana timida con l'Albinoleffe solo pareggio

Più che le occasioni, alla Giana sono mancati il cinismo e la precisione negli ultimi 20 metri. Perché se è vero che Rocchi, Piccoli e Rocco sono andati vicino al gol nel finale, è vero anche che la squadra biancoazzurra ha faticato a rendersi pericolosa negli altri momenti della gara.  Le squadre iniziano con moduli speculari, 4-4-2, e per la prima mezz’ora la partita rimane in stallo. Meglio gli ospiti che si rendono più volte pericolosi in verticalizzazione prima con Kouko, rocambolescamente anticipato da Leoni, e poi con Sbaffo, che a tu per tu con il portiere biancoazzurro viene fermato per offside. La Giana fatica inizialmente nella costruzione di gioco, e più volte la manovra viene affidata agli spunti offensivi di Palma. Il numero 21 cerca di creare pericoli, ma le iniziative sono ripetutamente respinte dalla difesa bergamasca. La Giana cresce, ma le azioni più pericolose sono dell’Albinoleffe. Al 33’ Leoni con un gran riflesso spinge sopra la traversa l’incornata di Agnello. Un minuto più tardi ancora il portiere locale si distingue, rimediando in uscita sui piedi di Sbaffo a una presa poco sicura sulla conclusione sporca sempre di Agnello. Due minuti più tardi, è la Giana a farsi vedere. Iovine scende sulla fascia e dalla trequarti pesca Chiarello alle spalle della difesa: l’attaccante biancoazzurro tenta la spaccata ma impatta male il pallone sprecando l’occasione. Al 41’ ci prova Dalla Bona su punizione, ma Coser è bravo a deviare un tiro insidioso transitato in mezzo alla mischia. Le due occasioni create danno fiducia alla Giana, che chiude in attacco, peccando di poca precisione nel momento del passaggio decisivo.

Secondo tempo

La Giana ritorna in campo con un atteggiamento propositivo, ma dopo i primi cinque minuti tutti biancoazzurri culminati con la conclusione al volo di Pinto di poco a lato, escono anche gli ospiti e ritorna l’equilibrio. I bergamaschi appaiono più sicuri nella gestione del possesso palla e della costruzione del gioco, la Giana si difende e fatica a ripartire. La partita si accende di nuovo al 18’, quando Sbaffo dimenticato dalla difesa biancoazzurra infila la porta di Leoni ma viene fermato per fuorigioco. Due minuti più tardi, dalla parte opposta del campo, azione speculare della Giana, che però si è vista annullare il gol: Palma pesca Perna sul secondo palo, il numero 10 appoggia in rete ma da posizione di offside. Permane ferreo il pareggio, e la Giana non riesce a trovare lo spunto giusto. La manovra è lenta e nemmeno quando al 25’ Sbaffo si fa espellere per un fallo di reazione su Rocchi lasciando i suoi in 10, i padroni di casa sono riusciti a segnare. Forte dell’uomo in più la squadra di Bertarelli attacca, ma i tentativi di Rocchi, Piccoli e Rocco si spengono tutti di poco a lato.

giana lega pro serie c azione albinoleffe
Foto 1 di 6

Dalla Bona in contrasto con Sbaffo

giana lega pro serie c azione albinoleffe
Foto 2 di 6

La fase iniziale della punizione di Dalla Bona

giana lega pro serie c azione albinoleffe
Foto 3 di 6

La parata in mischia di Coser sulla punizione di Dalla Bona

giana lega pro serie c azione albinoleffe
Foto 4 di 6

L'uscita bassa di Leoni sui piedi di Sbaffo

giana lega pro serie c azione albinoleffe
Foto 5 di 6

Il grande riflesso di Leoni sul colpo di testa di Agnello

giana lega pro serie c azione albinoleffe
Foto 6 di 6

Palma, tra i più propositivi della Giana, in azione

 

Tabellino

GIANA ERMINIO-ALBINOLEFFE 0-0
GIANA ERMINIO (4-4-2): Leoni, Perico (Rocco 31’ st), Bonalumi, Rocchi, Montesano (Seck 15’ st), Iovine (Lanini 15’ st), Dalla Bona, Pinto (Piccoli 41’ st), Palma (Capano 41’ st), Chiarello, Perna. A disp: Taliento, Sosio, Pirola, Ababio, Mandelli A., Mutton. Allenatore: Raul Bertarelli
ALBINOLEFFE (3-4-2-1): Coser, Mondonico, Gavazzi, Stefanelli, Gonzi, Agnello, Romizi, Gelli (Ruffini 34’ st), Giorgione (Nichetti 7’ st), Sbaffo, Kouko (Colombi 34’ st). A disp: Cortinovis, Gusu, Mandelli L., Coppola, Galeandro, Sabotic. Allenatore: Renato Montagnolo
Direttore di gara: Federico Fontani di Siena. Assistenti Francesco Santi di Prato e Costin Del Santo Spataru di Siena
Recupero: 2’ pt, 4’ st
Angoli: 4-3
Ammoniti: Romizi 19’ pt, Seck 28’ st, Mondonico 42’ st, Coser 44’ st, Lanini 45’ st
Espulsi: Sbaffo 25’ st

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter