pallavolo serie a3

Brugherio, dopo Livenza altra sfida d'alto profilo contro Prata di Pordenone

Coach Durand: "Siamo volenterosi di imparare ma anche di portare a casa punti che possono essere molto pesanti per la classifica"

Brugherio, dopo Livenza altra sfida d'alto profilo contro Prata di Pordenone
Sport Brugherio, 23 Gennaio 2021 ore 13:56

Mercoledì sera la capolista Livenza, domani sera, domenica 24 gennaio 2021 alle ore 18, c'è Prata di Pordenone, terza forza del girone. Per i Diavoli Rosa sarà una partita a caccia di riscatto dopo il ko nel recupero contro Motta, per cercare di tornare a conquistare punti importanti per la classifica.

Brugherio, dopo Livenza c'è Prata

Quello che Brugherio ha imparato mercoledì dovrà essere portato in campo domani, perchè ottenere una vittoria contro i friulani permetterebbe di avvicinarsi significativamente alle posizioni di vertice della classifica. Brugherio è al momento al sesto posto della classifica con 20 punti. Salire a 23 o 22 punti sarebbe un salto significativo. Dall'altra parte della rete, Prata ha però la possibilità di tenersi in scia della prima posizione, e dopo la vittoria per 3-2 contro Montecchio lo scorso fine settimana si presenterà a Brugherio decisa a non lasciare punti per strada.

Le parole di coach Durand

“Quella contro Motta è una partita che deve insegnarci molto perché non possiamo, in questo tipo di gare, concederci troppe ingenuità come abbiamo fatto. Questo è quanto dovremo mettere in pratica già da questa settimana contro Prata, un’altra favorita del campionato. La nostra squadra non esce ridimensionata dalla sconfitta con Motta e siamo molto entusiasti di avere altre due possibilità di confronto col top del livello del campionato. Siamo volenterosi di imparare ma anche di portare a casa punti che possono essere molto pesanti per la classifica. Prata è il secondo degli impegni che ci attendono con le prime tre della classe ed è una squadra che non ha bisogno di presentazioni. Dispone di una forte diagonale con Calderan e Baldazzi, due giocatori di esperienza in Superlega come Dolfo e Bellini ed un trio di centrali importanti come Katalan, Dal Col e Bortolozzo".