Sport

A 260 chilometri orari in moto supera ogni handicap

A 260 chilometri orari in moto supera ogni handicap
Sport Martesana, 14 Marzo 2020 ore 19:02

Paolo Sirtori 21 anni da Bussero ha una grande passione: la moto. Ma soffre di una malformazione a un arto, una disabilità che avrebbe fermato altri. Non lui. Si è iscritto al Campionato nazionale DiDi Okto (dedicato ai piloti con handicap) e corre a 260 chilometri orari su una Yamaha R6 da 600 centimetri cubici.

Una grande passione

"La moto è una passione di tutta la famiglia - ha raccontato - Ce l'ha mio padre, mio fratello, mia madre. Tutti abbiamo una moto. A me piace la velocità e quando vedo una gara di MotoGp in televisione sono emozionato come se dovessi scattare io. Prima avevo una Yamaha modificata, soprattutto per la frizione. Ora ne ho un'altra. Anche questa ha delle modifiche, ma mi faccio aiutare di più dall'elettronica. Lo scorso anno sono arrivato quinto nel Campionato. Tra poco la stagione dovrebbe riprendere e voglio fare ancora meglio. E poi spero di riuscire a ottenere una wild card per correre con i normodotati. Il mio idolo? Mattia Pasini. A seguito di un incidente ha un problema analogo al mio, eppure...".

Nella Gazzetta della Martesana

L'intera intervista nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 14 marzo 2020.

Paolo sirtori bussero campionati diversamente disabili moto

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter