Scuola
istruzione

L'ipotesi di una terza scuola media a Cernusco sul Naviglio infiamma il Consiglio comunale

Approvato in Consiglio comunale il Piano per il diritto allo studio, ma la bufera riguarda l'edilizia scolastica.

L'ipotesi di una terza scuola media a Cernusco sul Naviglio infiamma il Consiglio comunale
Scuola 20 Novembre 2022 ore 08:33

Il Consiglio comunale di Cernusco sul Naviglio ha approvato, nella seduta di lunedì 14 novembre 2022, il Piano integrato per il Diritto allo Studio. Ma è stata l'ipotesi della costruzione di una terza scuola media ad avere creato polemica.

"Questa scuola non s'ha da fare"

A snocciolare i dati del documento ci ha pensato l'assessore alla partita, Nico Acampora, che ha anche lanciato un appello cestinato a non essere raccolto:

"Non è il Piano per la costruzione della nuova scuola media - ha detto - Votate il Piano per il diritto allo studio"

L’investimento a favore delle scuole prevede interventi per  circa 5,2 milioni di euro (un anno fa erano 4).

«Il primo aspetto che tengo a sottolineare è l’attenzione che questo Piano dimostra nei confronti di tutti gli studenti e di tutte le studentesse, con interventi consistenti a favore dell’inclusione e del benessere scolastico - ha proseguito - Quest’anno, l’investimento in relazione agli alunni e alle alunne con disabilità è di 1 milione e 100 mila Euro, permettendo di offrire il giusto sostegno educativo fin dal primo giorno di scuola e per tutte le ore dei Pei, Piano Educativo Individualizzato".

Il contributo per l’ampliamento e il miglioramento dell’offerta formativa scolastica ammonta a 275.800 euro. Di questi centomila  andranno a finanziare i progetti speciali, la “Digitalizzazione” e l'“Inglese madrelingua per tutti”.

Più inglese a scuola

Quest'ultimo progetto prevede per la prima volta un supplemento di lingua inglese in tutte le classi di tutti gli istituti, dalle scuole dell’infanzia alle scuole secondarie di primo grado, per un totale di 590 ore che serviranno a realizzare specifici progetti elaborati dai singoli istituti.

In relazione poi al periodo relativo all’emergenza sanitaria, sono state stanziate risorse a sostegno di nuove attività in collaborazione con il consultorio, mentre proseguirà il supporto dello Sportello psicologico e dello Sportello Dsa.

Prosegue il sostegno ai progetti di educazione civica e cittadinanza attiva, anche nella cornice dell’Osservatorio Scuole Bene Comune, che vede seduti attorno allo stesso tavolo i dirigenti scolastici di tutte le scuole, i Comprensivi Hack e Montalcini, le scuole superiori Ipsia ed Itsos e la scuola paritaria Aurora Bachelet.

"Un’importante cabina di regia, capace di costruire percorsi condivisi e nuove attività destinate a studenti e studentesse, con un'attenzione specifica alle diverse fragilità e alle difficoltà che si possono incontrare durante il percorso scolastico, e con attenzione anche alla valorizzazione delle eccellenze", ha proseguito Acampora.

La terza scuola media

Ma, si diceva, è il tema della costruzione della terza scuola media ad avere attirato le critiche delle liste di minoranza che l'hanno bollata come una spesa monstre non giustificata da nessun dato sulla popolazione scolastica. E non ci sono andate leggere.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 5 novembre 2022.

 

 

Seguici sui nostri canali