Raccolta

I pensieri sulla pandemia degli alunni delle medie in un libro

Il volume degli studenti di Gorgonzola si intitola "Le storie siamo noi: diari dalla terra del Coronavirus".

I pensieri sulla pandemia degli alunni delle medie in un libro
Scuola Martesana, 15 Giugno 2021 ore 09:17

La pandemia ha sconvolto la vita di tutti, ma spesso un pensiero particolare è stato rivolto ai più giovani, costretti a un andirivieni da scuola e dalle loro abitudini sociali. A Gorgonzola gli alunni della Montalcini hanno voluto dare un senso a quest'ultimo anno mettendo nero su bianco i loro sentimenti.

Gli alunni di Gorgonzola autori di un libro sulla pandemia

"Le storie siamo noi: diari dalla terra del Coronavirus". E' il titolo del volume andato in stampa di recente che raccoglie i pensieri di alcuni alunni delle medie dell'Istituto comprensivo Rita Levi Montalcini di Gorgonzola. Gli studenti hanno condiviso pensieri, riflessioni ed emozioni su ciò che l'emergenza sanitaria comporta e come ha influito sulle loro giovani vite. La raccolta ha riscosso il plauso della dirigente Carmela Valenti che lunedì 7 giugno 2021 ha consegnato a ogni autore (Rebecca, Francesca, Elena, Miriam, Claudio, Aurora, Sofia, Stefano, Eva, Elena e Simone) una copia con una dedica speciale:

"A voi ragazzi coraggiosi che avete raccontato il vostro vissuto in un momento storico così difficile: grazie per le emozioni che avete saputo regalare in ogni pagina di questo libretto che rimarrà nella vostra e nella nostra memoria!".

Nel libro ci sono gli scritti di alcuni studenti delle classi 1A, 1D, 2A, 3A e 3E della scuola secondaria di primo grado Leonardo da Vinci durante il momento del primo lockdown dell'11 marzo 2020. I giovani alunni hanno creato un collage di ricordi, piccole storie, riflessioni e momenti personali. Il risultato per chi legge il libro è un turbinio di emozioni che incuriosiscono e permettono di rivivere con occhi diversi quanto ognuno ha passato durante il periodo più buio degli ultimi decenni.

Un progetto vincente

Gli scolari che hanno ricevuto il volume e visto nero su bianco le loro creazioni sono stati fieri del lavoro complessivo e lo hanno mostrato con orgoglio ad amici e familiari. Il libro si inserisce all'interno di un progetto che l'Istituto comprensivo ha realizzato in partnership con il Centro formazione Supereroi (associazione no profit di professionisti della parola scritta) coordinato dalla professoressa Claudia Pastori.