Idee & Consigli
Sponsorizzato

Ortodonzia invisibile: scopri come fare perché il vecchio apparecchio diventi un ricordo

Appuntamento il 19 novembre nella sede di Treviglio degli Studi Mezzena per essere visitati da uno specialista che può risolvere i tuoi problemi con l’ortodonzia innovativa

Ortodonzia invisibile: scopri come fare perché il vecchio apparecchio diventi un ricordo
Idee & Consigli 12 Novembre 2022 ore 07:17

Il dottor Paoloantonio Cavellini, Medico Chirurgo Odontoiatra, dal 1992 ad oggi dirige gli Studi Dentistici “Vito e Nadia Mezzena”, centri di odontoiatria avanzata, con diverse sedi sul territorio.
Dopo una lunga formazione in Parodontologia, Implantologia e Protesi dentaria portata a termine con i maggiori esperti internazionali, dal 2008 frequenta corsi di aggiornamento di “Advancing Dentistry” presso il Kois Center di Seattle USA, centro di eccellenza mondiale in riabilitazioni dento-facciali, fisse ed implanto-protesiche.
Presso lo stesso centro nel 2012 ottiene il titolo di “Graduate” e di “Prosthodontist Recognised Specialist” e nel 2015 quello di “Mentor” ed è membro del “Kois Center Alumni”. Nella pratica professionale si dedica a riabilitazioni implantari e dento-protesiche.

Il tema dell’ortodonzia è sempre più d’attualità perché da qualche anno a questa parte è stata introdotta con crescente successo la cosiddetta ortodonzia invisibile. Anche gli Studi Mezzena hanno subito abbracciato l’innovativa metodica con risultati importanti, per questo oggi desiderano presentarla più in dettaglio proponendo un’intera giornata dedicata: «Appuntamento il 19 novembre nella sede di Treviglio - annuncia il dottor Paoloantonio Cavellini, coordinatore e responsabile degli Studi che hanno diverse sedi in Lombardia - Affronteremo il tema dell’ortodonzia invisibile per tutta la giornata e offriremo la possibilità di una visita per dare modo ai pazienti di verificare come gli allineatori di nuova concezione possano risolvere i loro problemi».
Il classico "apparecchio" per i denti con i fili in metallo, dunque, è ormai un lontano ricordo.

I vantaggi dell’ortodonzia invisibile

«L’ortodonzia trasparente presenta molteplici vantaggi - spiega il dottor Cavellini - Consente infatti di trattare le problematiche di disallineamento e malocclusione, anche quelle più complesse. Il vantaggio è sia estetico che pratico: essendo trasparente, l’apparecchio non si vede; essendo rimovibile, è molto comodo perché è possibile toglierlo per mangiare e lavarsi i denti. Quest’ultimo dettaglio non è da trascurare, potendo lavare i denti senza apparecchio andremo a evitare le principali patologie odontoiatriche come carie e parodontite che sono causate da batteri».

Il piano di cura

«Inizialmente andremo a prendere le impronte delle arcate dentarie grazie ad una scansione digitale 3D (senza quindi usare il classico materiale d’impronta). Per valutare le problematiche ed elaborare un piano di cura andiamo anche ad eseguire una teleradiografia del cranio e un set fotografico che realizzeremo in studio. In questo modo avremo tutti gli strumenti per elaborare il piano di cura adeguato e personalizzato in base alle esigenze del paziente, per risolvere tutte le problematiche estetiche e funzionali. Attraverso la rielaborazione e le studio della scansione digitale con un software dedicato, pianificheremo quante mascherine serviranno, quanto tempo durerà il trattamento e quali saranno i costi».

Le modalità di trattamento

«Le mascherine andranno a spostare i denti gradualmente nel corso del tempo, per questo vanno sostituite ogni 7/10 giorni come da indicazione dell’ortodonzista.
Affinché il trattamento sia efficace le mascherine vanno portate per almeno 20 ore al giorno: possono essere tolte solo per mangiare e lavarsi i denti».

Ortodonzia invisibile: per quanto tempo?

«La durata del trattamento dipende dalla complessità del singolo caso. In media per un caso abbastanza complesso il tempo richiesto è di 12/18 mesi, ma esistono anche casi più semplici che possono essere risolti ad esempio in 3/6 mesi - spiega il dottor Cavellini -. Comunque, per avere una diagnosi precisa è fondamentale effettuare una prima visita con lo specialista. Nelle nostre strutture ci avvaliamo della collaborazione di specialisti in ortognatodonzia che eseguono terapie ortodontiche con allineatori trasparenti rilevando impronte digitali con scanner intraorali».

I disallineamenti non curati, possono dare luogo ad altri disturbi?

«Quando i denti non sono posizionati correttamente o mancano possono insorgere problematiche quali inattesi e spiacevoli dolori neuromuscolari e articolari. Tra questi rientrano i dolori cervicali che, se si sviluppano in conseguenza di malocclusioni, sono causati da contrazioni neuro muscolari per compensare l’affaticamento dei muscoli della mandibola. La malocclusione, infatti, fa lavorare male i muscoli mandibolari che possono rimanere contratti e rigidi per breve o lungo tempo», spiega il dottor Cavellini.

Cosa possono fare gnatologo e ortodontista per risolvere il problema?

«Lo gnatologo si occupa del funzionamento dei muscoli mascellari, dei denti, dell’articolazione mandibolare e di trovare la soluzione alla problematica manifestata dal paziente. Per decontrarre a livello neuromuscolare e dell’Atm si ricorre a una piccola mascherina trasparente, detta bite. Realizzata sul simulatore che riproduce i movimenti delle arcate dentarie (articolatore) in base alle impronte del paziente, contrasta i problemi di una scorretta occlusione delle arcate dentarie perché, una volta in bocca, consente alla mandibola di tornare in una posizione corretta. Preparato e fatto portare il bite per un determinato periodo, in seguito a un’attenta e scrupolosa valutazione specialistica, il dentista deciderà il piano di trattamento più idoneo alla situazione clinica del paziente solitamente sfruttando le già citate metodiche di ortodonzia invisibile. Guarendo le problematiche dentali, infatti, spesso passano anche i dolori cervicali».

Ortodonzia invisibile: appuntamento a Treviglio

Vista l’utilità dell’ortodonzia invisibile dal punto di vista estetico e anche da quello della salute generale (non solo orale), l’appuntamento con la giornata del 19 novembre nella sede degli Studi Mezzena di Treviglio può rivelarsi quanto mai prezioso. Per prenotazioni o informazioni è possibile contattare i recapiti indicati nello spazio pubblicitario sottostante.

Il caso clinico: prima e dopo il trattamento con ortodonzia invisibile
Seguici sui nostri canali