Idee & Consigli

Moda e pop music: un binomio indissolubile

Moda e pop music: un binomio indissolubile
Idee & Consigli Martesana, 12 Ottobre 2021 ore 07:07

La pandemia ha di fatto cancellato un numero significativo di eventi, ricorrenze e celebrazioni. Tra quelli apparentemente – ma solo apparentemente – meno significativi, figura il trentennale del brano Freedom! ’90 di George Michael, vera e propria quintessenza del legame che già da qualche anno si era stabilito fra il mondo della pop music d’alta classifica e quello dell’alta moda. La canzone dell’artista inglese era un concentrato di tutto ciò che piaceva ascoltare all’epoca: una ritmica pseudo-tribale prossima al funky e una produzione raffinatissima e levigata, precisa al millimetro nel cesellare ogni singolo suono. A sancire il tutto, un videoclip che è storia della TV, con una carrellata delle più celebri top model dell’epoca (Naomi Campbell, Linda Evangelista e Cindy Crawford tra le altre) in qualità di interpreti d’eccezione.

Il brano di George Michael rappresenta una sorta di epitome di ciò che è stato – e in parte è tuttora – il rapporto tra musica e moda. Una sorta di fiancheggiamento ostinato e reiterato che si trascina fino a oggi, non solo attraverso elementi incidentali legati ai rapporti personali tra esponenti dei due mondi, ma soprattutto per mezzo di nuove collaborazioni e sinergie, che di volta in volta assumono forme diverse.

Una delle incarnazioni più recenti di tale sodalizio è quella che è riuscito a darle SHEIN, il sito/applicazione di shopping online più amato dai giovani (soprattutto in virtù dell’ottimo rapporto qualità-prezzo), non a caso soprannominato da qualcuno “il TikTok dell’e-commerce”. Attraverso il suo brand principale o quelli delle sue collezioni più celebri (MOTF, Luvlette, Sheglam), Shein cerca di veicolare un’idea di moda giovane e accessibile, ricorrendo anche ad alcune figure emergenti della scena musicale.

Si inquadra in questa prospettiva l’evento – per metà digitale, trasmesso sul sito, la app e i canali social dell’azienda, per l’altra metà dal vivo – Shein X Rock the Runway, una vera e propria performance multimediale che riunisce moda, danza e ovviamente musica, con performance dal vivo di artisti quali Saweetie, The Chainsmokers, Darren Criss, Thuy, Willie Gomez, Riley Clemmons e Blu De Tiger. Lo scopo, ovviamente, è quello di presentare le nuove collezioni Shein, ma anche di offrire uno spettacolo che coniughi diverse discipline, alla ricerca di nuove forme di espressione nonché di promozione del prodotto. Fra arte e pubblicità, fashion show e performance teatrale dal carattere estemporaneo, con elementi mutuati dai talent show (un concorso per giovani talenti, con tanto di giuria di celebrità) e dalle iniziative filantropiche (il sostegno alle associazioni The Action Network e Youth Emerging Stronger), il progetto multidisciplinare di Shein mette in scena un modo obliquo e sincretico di concepire gli spettacoli di moda, perfettamente inquadrato nello scenario del Terzo Millennio. Un “palco” reale e virtuale al tempo stesso, in cui l’interattività e l’ibridazione dei linguaggi costituiscono i cardini di qualsiasi forma di rappresentazione.