Idee & Consigli
Sponsorizzato

Mal di denti e/o infiammazioni gengivali: come intervenire. Con la tecnica a carico immediato il sorriso torna in 48 ore

Il dottor Cavellini spiega perché si verifica il dolore ai denti e come fare per curarlo

Mal di denti e/o infiammazioni gengivali: come intervenire. Con la tecnica a carico immediato il sorriso torna in 48 ore
Idee & Consigli 22 Febbraio 2022 ore 07:00

Il dottor Paoloantonio Cavellini, Medico Chirurgo Odontoiatra, dal 1992 ad oggi dirige gli Studi Dentistici “Vito e Nadia Mezzena”, centri di odontoiatria avanzata, con diverse sedi sul territorio.
Dopo una lunga formazione in Parodontologia, Implantologia e Protesi dentaria portata a termine con i maggiori esperti internazionali, dal 2008 frequenta corsi di aggiornamento di “Advancing Dentistry” presso il Kois Center di Seattle USA, centro di eccellenza mondiale in riabilitazioni dento-facciali, fisse ed implanto-protesiche.
Presso lo stesso centro nel 2012 ottiene il titolo di “Graduate” e di “Prosthodontist Recognised Specialist” e nel 2015 quello di “Mentor” ed è membro del “Kois Center Alumni”. Nella pratica professionale si dedica a riabilitazioni implantari e dento-protesiche.

Solitamente il mal di denti si presenta sotto forma di sensibilità dentali: sensazione di dolore alla masticazione, fastidi al caldo/freddo, al dolce/salato. Si manifesta sotto forma di piccole fitte dentali, penetranti e circoscritte. Ne parliamo con il dottor Paoloantonio Cavellini, responsabile degli Studi Mezzena.

Mal di denti per carie o parodontite

Queste sensazioni prendono il nome di sintomi e sono la manifestazione di una patologia in corso prettamente legata alla carie, causata da batteri che danneggiano le strutture dentali. Altri tipi di batteri causano infiammazione gengivale con rossori e sanguinamenti. Questi provocano la malattia parodontale o parodontite cronica che, a differenza delle carie, dà segni clinici (rossore e sanguinamento gengivale). Tuttavia il paziente non li segnala perché non prova dolore fino alla fase terminale della patologia quando i denti sono irrimediabilmente compromessi per la eccessiva perdita ossea che porta alla mobilità dentale (piorrea).

Cos’è il Parodonto

Gengivite e malattia parodontale colpiscono il Parodonto (l’apparato di supporto dentale che è costituito da gengiva e osso che ospitano e sorreggono le radici dentali).
• La gengivite è il primo campanello d’allarme della patologia va ricercato nel colore “rosso” delle gengive  e nel sanguinamento, essendo la gengiva la parte superficiale del parodonto che è l’apparato di supporto dei denti.
• La parodontite è la malattia del parodonto, quando viene interessato oltre alla gengiva l’osso sottostante con progressivo riassorbimento del supporto dentale e conseguente mobilità dei denti fino alla perdita.

Guarire si può!

Tutte queste problematiche, possono essere risolte in vari modi, a seconda del trattamento scelto. «Noi - spiega il dottor Cavellini - consigliamo sempre di sottoporsi prima a Terapia Causale per agire sui batteri. Sono questi, infatti, i veri responsabili delle patologie orali e quindi del dolore ai denti e delle infiammazioni gengivali».

Mal di denti e devitalizzazione, come e quando va eseguita

Quando la sensibilità dentale è arrivata al punto che il dolore ai denti diventa ingestibile e spontaneo, probabilmente la parte vitale del dente è stata danneggiata in modo irreversibile. Le cause potrebbero essere le seguenti:
• Carie profonda.
• Possibili interventi odontoiatrici ripetuti sul dente interessato, come otturazioni, ricostruzioni, rimozioni dell’amalgama o eccessiva preparazione dei denti da protesizzare.
• Traumi dentali, che portano alla scheggiatura, alla rottura del dente o alla frattura radicolare.

Occorrono un paio di sedute

In questi casi, il dolore ai denti potrebbe manifestarsi inizialmente come ipersensibilità dentale e dolore nella masticazione. In seguito può causare gonfiore alla gengiva con fistole. Inoltre anche perdite di pus e cambiamenti di colore del dente. La devitalizzazione diventa così l’unica strada percorribile se l’infezione ha colpito la parte vitale (camera pulpare e canali radicolari).

A cosa serve la devitalizzazione

Devitalizzare serve a salvare il dente interessato e ad eliminare definitivamente il dolore. L'operazione viene completata in un paio di sedute che si compongono di diversi passaggi.
• Anestesia locale del dente.
• Posizionamento della diga sul dente interessato al fine di isolare il campo operatorio da saliva e batteri.
• Rimozione della polpa dentale e di eventuali residui batterici nel canale radicolare.
• Disinfezione del canale radicolare e riempimento dello stesso con un materiale sterile ed inerte chiamato guttaperca.
• Chiusura dell’intervento sigillando il dente con un'apposita otturazione.

La riabilitazione a carico immediato post-estrattiva flapless

La devitalizzazione può essere uno dei trattamenti indispensabili per mettere la bocca colpita da carie o parodontite nelle condizioni di accogliere al meglio un intervento di riabilitazione protesica. «Qualora i denti interessati siano irrimediabilmente compromessi vengono sostituiti tramite la metodica a carico immediato. Prima del trattamento si effettuano Terapia Causale e valutazione dei supporti diagnostici radiografico (status RX, T.A.C. cone beam, digital smile design) nonché dei modelli studio del caso. Tutto ciò può permettere di riabilitare la bocca in un unico atto chirurgico con tecnica flapless (senza bisturi). Durante la seduta si estraggono i denti non recuperabili e si posizionano gli impianti in titanio. Entro le successive 48 ore avverrà la consegna e l'avvitamento delle protesi fisse sugli impianti stessi». Grazie al team del dottor Cavellini anche nelle situazioni più complicate sarà possibile ritrovare il proprio sorriso più naturale presto e bene.

Il sorriso di un paziente di 58 anni soggetto a parodontite cronica aggressiva PRIMA dell'intervento di riabilitazione a carico immediato con tecnica flapless (senza bisturi)
Il sorriso dello stesso paziente ENTRO LE 48 ORE dall'intervento

Mal di denti, informazioni

Per informazioni sul dolore ai denti e sulla sede degli Studi Mezzena più vicina a casa tua,  clicca qui.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter