Idee & Consigli

Imballaggi in legno: come scegliere il fornitore affidabile

Imballaggi in legno: come scegliere il fornitore affidabile
Idee & Consigli 05 Ottobre 2022 ore 12:45

L’utilizzo degli imballaggi in legno resiste nel tempo. Rappresenta una delle soluzioni tecniche più antiche che, civiltà dopo civiltà, si è evoluta grazie a tecnologie sempre più innovative. E’ fondamentale per il trasporto sicuro e la conservazione delle merci e rimane la soluzione numero uno tanto per la movimentazione di merci quanto per la logistica industriale.

Nel periodo di pandemia da Covid-19 (2019-2020), a dispetto di altri settori, il comparto degli imballaggi in legno non solo non ha subito arresti ma ha visto crescere la sua produttività e la richiesta del 2% in proporzione alla distribuzione di merci. 

L’imballaggio in legno resta il più grande alleato della logistica e del trasporto: è sicuro, durevole, ecologico, economico. Abbiamo detto economico? Sì, lo è, rispetto ad altri materiali anche se ultimamente il legno (come tutto, del resto) ha subito un aumento esponenziale dei prezzi (sono raddoppiati rispetto al 2019). Nonostante tutto, resta la soluzione privilegiata nell’ambito del trasporto, stoccaggio, movimentazione delle merci. Quali sono i vantaggi? Quale fornitore scegliere?

Imballaggi in legno: caratteristiche e vantaggi

Il primo vantaggio, come accennato, è il risparmio. Nonostante l’aumento generale dei prezzi, il legno resta il materiale più economico. Oltretutto, può essere riutilizzato e riciclato: quando l’imballo non è più utilizzabile e non può essere riparato, viene triturato per produrre segatura e può trasformarsi in biomassa.

Risolve anche problemi di spazio nei magazzini, se realizzato su misura: in tal modo, ottimizza l’uso del mezzo di trasporto, riduce i costi di spedizione, di conseguenza riduce i viaggi e l’inquinamento nel medio/breve termine. Le grandi aziende che forniscono imballaggi in legno offrono soluzioni ancora più salvaspazio come casse pieghevoli, pallet collars, pallet in legno facili da impilare.

Gabbie, pallet e casse in legno costruite su misura sono adattabili, personalizzate, rispondono ad ogni esigenza di trasporto e logistica. 

La grande virtù del legno e la sua robustezza unita alla flessibilità: è facile anche da rinforzare.

L’aspetto ecologico e sostenibile è molto importante: il legno è ecologico, ha un basso impatto ambientale. Se proviene da foreste controllate, è rinnovabile, riutilizzabile, facile da smaltire in quanto biodegradabile.

Il legno è meno infiammabile della plastica, sicuro anche dal punto di vista igienico se sottoposto a trattamento termico antiparassitario. La sicurezza del legno merita un paragrafo a parte.

Imballaggi in legno certificati ISPM 15: lo standard della sicurezza

Il legname utilizzato per gli imballaggi deve rispondere a determinati requisiti tecnici e standard di sicurezza.

Oltre ad essere di qualità e robusto (abete, pino, pioppo), deve essere lavorato ad hoc, privo di irregolarità, sottoposto a trattamento antiparassitario. Tale trattamento è previsto dalla normativa internazionale: il processo di ‘fumigazione’ usato in passato, con fluoruro di solforile e bromuro di metilene, oggi non è più ammesso.

L’imballaggio in legno deve essere certificato ISPM 15, standard internazionale della FAO, ovvero con trattamento termico HT che assicura la totale eliminazione di parassiti.

Oltre alla certificazione ISPM 15, il legname deve provenire da foreste controllate e piantumate, da fornitori affidabili e in regola con le norme internazionali.

Il miglior fornitore di imballaggi in legno dispone di un magazzino capiente, di una falegnameria interna, strumentazioni efficienti e personale qualificato per garantire l’approvvigionamento in tempi brevi ed a costi vantaggiosi. Non guasta la caratteristica sostenibile: un fornitore che garantisce la tutela dell’ambiente grazie a tecniche di lavorazione innovative per ridurre l’emissione nell’aria di CO2 è da preferire.

Seguici sui nostri canali