Idee & Consigli

Il team bulding come strategia aziendale

Il team bulding come strategia aziendale
Idee & Consigli 22 Luglio 2022 ore 07:00

L’espressione “team building” è molto utilizzata nei contesti aziendali, tuttavia non sempre se ne conosce il reale significato. Il termine, letteralmente, vuol dire costruire il team, ovvero fare gruppo. Si tratta, però, di una strategia particolarmente complessa, che prevede lo sviluppo delle competenze comunicative e relazionali dello staff. Infatti, lo scopo ultimo è quello di ottenere un team motivato e compatto, capace di raggiungere i risultati prefissati senza rallentamenti e problemi dovuti a litigi e malcontento del personale.

Che cosa si intende per team building?

Negli anni ’20, alcuni studiosi iniziarono a porre l’attenzione delle loro ricerche sul rapporto tra il clima di lavoro e la produttività degli impiegati.  Elton Mayo, in particolare, constatò che l’interesse dell’azienda verso i propri dipendenti, e lo spirito di aggregazione, contribuivano in modo significativo all’aumento del rendimento. Si arrivò a parlare espressamente di team building solo qualche anno dopo, fino ad arrivare ad oggi, ed ai corsi seguiti dai manager proprio per consolidare le competenze di team building, ovvero di costruzione della squadra di lavoro. Infatti, da anni ormai esistono dei corsi di Team building Milano, e in tantissime altre città della penisola, dove è possibile apprendere i segreti per poter attuare tale strategia anche nel proprio complesso aziendale. In ogni caso, come già detto, dare una definizione attuale del termine non è semplice, in quanto le varie attività da mettere in atto per raggiungere il risultato vengono intese in maniera diversa a seconda della realtà aziendale.

Qualche attività di team building

Purtroppo ancora oggi il concetto di team building è letteralmente sconosciuto a molti. Infatti, per molti è difficile anche contestualizzare il concetto di team building. Ad ogni modo, è bene sapere che esistono diverse tecniche per fare team building. In particolare, si possono distinguere diverse categorie: le attività ludiche, quelle esperienziali ed infine quelle che riguardano il benessere psicofisico. Nel primo gruppo rientrano i giochi, in particolare quelli di squadra, che richiedono la collaborazione dei membri del team per raggiungere il risultato prefissato, ad esempio le escape room o altri giochi strategici. Vi sono, poi, le attività pensate per la team experience, come ad esempio il campeggio o un viaggio. Infine, nell’ultima area, possono essere incluse le attività sportive o di rilassamento, come lo yoga, il pilates, o tornei di squadra.

Perché il team building è importante?

È ormai ampiamente provato che il benessere aziendale incentiva i lavoratori a produrre di più. In poche parole, un ambiente sano all’interno dell’organizzazione aziendale permette ai lavoratori di dare il meglio. Le attività di team building, favoriscono tutto ciò grazie all’incremento della fiducia reciproca ed aiutano a creare un clima aziendale sereno. Infatti, i giochi e le altre attività, permettono socializzazione dei membri del team ed incrementano le abilità di comunicazione interne. Ne consegue un rafforzamento della capacità di problem solving ed un miglioramento del focus sugli obiettivi aziendali. Pertanto, alla luce di tutto ciò, è diventato di cruciale importanza, per qualsiasi realtà aziendale, cercare di costituire al proprio interno un gruppo unito, coeso, capace di lavorare insieme senza difficoltà.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter