Gazzetta in Salute
Gravidanza

Il percorso nascite: primo approccio, accompagnamento al parto e corsi per mamma e papà

Parola al primario di Ginecologia e alla coordinatrice ostetrica degli ospedali di Melzo e Cernusco

Il percorso nascite: primo approccio, accompagnamento al parto e corsi per mamma e papà
Melzo Pubblicazione:

In caso di gravidanza diventa di fondamentale importanza l’approccio con l’ospedale. Con questo articolo, firmato dal dottor Giuseppe Losa, direttore Uoc Ginecologia e Ostetricia dell’Asst Melegnano e Martesana (presidio ospedaliero Melzo e Cernusco) e dalla coordinatrice ostetrica, la dottoressa Monica Arianna Gatti, viene illustrato in modo chiaro il "Percorso nascita" e l’assistenza ostetrica garantiti nell’ospedale di Melzo, percorso che vale comunque per tutte le strutture lombarde.

Il percorso nascita

Il Percorso nascita ha origine nel 2019 come progetto regionale di promozione alla salute e ha come obiettivo il miglioramento dell'appropriatezza degli interventi di promozione alla salute nei vari contesti che afferiscono al grande viaggio che porta alla nascita: Consultorio, Punto nascita, Pediatra di base e Servizi di prevenzione.

Regione riconosce la gravidanza, il parto e il periodo postnatale momenti centrali per la donna e la coppia e, come viene definito nel decreto regionale: "L’ostetrica di riferimento, con la quale la donna ha stabilito un rapporto di fiducia, garantisce la continuità dell’assistenza durante tutta la gravidanza e se necessario, o in presenza di eventuali complicazioni, definisce e avvia per la donna un percorso di consulenza specialistica".

Il primo approccio in gravidanza

Nello specifico, nel Punto nascita il Percorso nasce dal primo approccio che una donna in gravidanza ha con la struttura attraverso il Booking ostetrico (eseguibile preferibilmente tra l’ottava e la nona settimana), un primo appuntamento in cui l'ostetrica accoglie la coppia e dove vengono definite le esigenze e i bisogni specifici per quella coppia e si concorda insieme come proseguire il percorso che porta alla nascita e vengono prenotate le tre ecografie necessarie (datazione, morfologica e accrescimento) presso il polo ospedaliero di Melzo. Eseguibile sia a Melzo che negli ambulatori del Dh Ginecologico-Ostetrico di Cernusco.

L'accompagnamento al parto

Le gravidanze saranno così catalogate in due categorie: quelle che hanno la necessità di essere seguite dal medico specialista (Ambulatorio divisionale – Patologia della gravidanza), e quelle che potranno essere accompagnate esclusivamente dall’ostetrica (Ambulatorio Bro, Basso rischio ostetrico).

Per le donne che hanno deciso di far seguire la gravidanza al di fuori del Punto nascita, ma hanno scelto il presidio ospedaliero di Melzo per accogliere il nuovo nato, il punto di incontro è a 36 settimane di gestazione attraverso il Bilancio di salute dove, sempre con l'ostetrica, si discute di travaglio, parto, parto analgesia (programmando il colloquio con l’anestesista se necessario), si esegue il tampone vagino-rettale se possibile. Eseguibile sia a Melzo che agli ambulatori del Dh Ginecologico-Ostetrico di Cernusco.

Il corso pre parto

Se lo si desidera, è possibile seguire il corso pre-parto offerto dal reparto di Ostetricia, nel quale, anche con l’aiuto di diverse figure professionali (ginecologo, pediatra, anestesista, psicologo) si potrà discutere i vari piccoli e grandi dubbi che accompagnano ogni gravidanza. Per informazioni chiamare il numero 02-95122332. Per contatti per Booking e Bilancio di salute, invece, chiamare il numero 02-95122477 dal lunedì al venerdì.

Avete domande per il medico?

Se dopo aver letto questo articolo avete ancora dubbi o domande, non esitate a sottoporle ai nostri specialisti!  Per sottoporre la propria domanda basta semplicemente inviare una mail all'indirizzo redazione@lamartesana.it indicando nell'oggetto della mail Gazzetta in Salute e procedendo poi con il testo della richiesta, nome, cognome e comune di residenza del mittente. Ovviamente, vista la natura della rubrica, non si potranno dare consulenze su problematiche specifiche che richiedono di veicolare informazioni personali.

Per chi non se la cavasse troppo con il Pc, è possibile contattare la redazione anche tramite WhatsApp al numero 340-2743775 anche in questo caso è importante inserire nome, cognome e comune di residenza.

Seguici sui nostri canali