Politica
parla il premier

Conte annuncia il prolungamento delle misure sino al 13 aprile VIDEO

Tutto bloccato fino a Pasquetta.

Politica 01 Aprile 2020 ore 20:10

L'annuncio era nell'aria ed è arrivato questa sera, mercoledì 1 aprile 2020, direttamente dalla voce del premier Giuseppe Conte: le misure restrittive per contenere l'emergenza Covid-19 dureranno sino a lunedì 13 aprile 2020, giorno di Pasquetta.

Misure restrittive sino al 13 aprile

«Ad oggi (mercoledì 1 aprile) non possiamo allentare le misure le restrittive che abbiamo disposto – ha sottolineato il Premier -. Siamo in stretto contatto con il Comitato tecnico scientifico e i nostri esperti, che ci dicono che si iniziano a vedere gli effetti positivi delle restrizioni fin qui adottate. Ci rendiamo conto che vi chiediamo ulteriori sforzi e sacrifici, ma se smettessimo di rispettare le regole e iniziassimo ad allentare le misure adottate pagheremmo un prezzo altissimo che non possiamo permetterci. Saremmo costretti a ripartire nuovamente dopo aver già pagato un costo economico e sociale già alto. Per questa ragione invito tutti i cittadini a rispettare le misure. Una sparuta minoranza di persone non rispetta le regole. Abbiamo disposto sanzioni elevate perché on ci possiamo permettere che irresponsabilità di alcuni possa comportare un danno nei confronti di tutti».

Proroga valevole da sabato 4

La proroga varrà quindi da sabato 4 aprile (scadenza delle precedenti norme previste dal Governo).  «Quando i dati inizieranno a consolidarsi programmeremo un allentamento delle misure. Non ha senso e non posso dirvi se a partire già dal 14 aprile perchè non è certo – ha sottolineato Conte -. Valutando la curva epidemiologica delle prossime settimane capiremo quando potremo dare il via ad una “fase 2” di convivenza con il virus e una “fase 3” di uscita dall’emergenza, con la ricostruzione e il rilancio della vita sociale ed economica».

Il Premier Conte ha infine sottolineato come il Governo non abbia «affatto autorizzato l’ora del passeggio con i bambini. Abbiamo semplicemente detto che quando un genitore va a fare la spesa può portare con sé il figlio minore».

Novità sugli allenamenti

Infine, l’unica novità introdotta dal decreto riguarda le sedute di allenamento collettive degli atleti che «sono sospese onde evitare che società sportive possano pretendere l’esecuzione della prestazione sportiva, anche in questa forma. Non sono quindi consentite sedute collettive negli impianti, ma ciò non significa che gli atleti non possano allenarsi in forma individuale».

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter