Politica

Ultimo Consiglio comunale al veleno prima delle elezioni

Ultime scintille di campagna elettorale a Cassina de' Pecchi nella seduta che ha chiuso cinque anni di Amministrazione.

Ultimo Consiglio comunale al veleno prima delle elezioni
Politica Martesana, 24 Maggio 2019 ore 10:23

Consiglio comunale al veleno a Cassina de' Pecchi quello andato in scena giovedì 23 maggio 2019. Era l'ultima seduta prima delle elezioni di domenica e non sono mancate le polemiche.

Consiglio comunale al veleno

Si discuteva del Rendiconto di bilancio 2018. Il neo assessore alla partita Tommaso Chiarella ha presentato i nudi numeri sottolineando come per cinque anni l'Amministrazione abbia tenuto i conti in perfetto ordine.

Nessuna relazione

L'ex vicesindaco Marcello Novelli e le opposizioni, hanno chiesto inutilmente di presentare una relazione su quanto fatto. La maggioranza ha detto a voce unanime di volersi sottrarre alla bagarre a due giorni dal voto.

Il vicesindaco si dimette in polemica: “Un altro candidato sindaco è possibile”

Sandro Medei

L'ex assessore Sandro Medei, oggi in minoranza, ha chiesto conto delle affermazioni del sindaco, Massimo Mandelli, quando sostiene che la coalizione ha realizzato il 90 per cento di quanto era in programma elettorale. Secondo lui invece non si raggiunge il 57 per cento: non è stata recuperata cascina Bindellera, non è stata sistemata la Grreenway, non è stato implementato il progetto di scuole aperte, manca lo sportello Informagiovani, non è stato risolto il nodo centro tennis, carente anche il capitolo inerente la partecipazione.

"Vedo che Medei è ancora in campagna elettorale"

A quel punto è intervenuto Mandelli: "Vedo che Medei è ancora in campagna elettorale", ha detto. Così ha citato alcuni progetti portati avanti dalla sua Amministrazione: l'abbattimento delle barriere architettoniche della metropolitana, battaglia vinta per cui inizieranno a breve i lavori. La riqualificazione dell'area Nokia con il progetto di inclusione lavorativa di persone con handicap "Pizzaut" e l'arrivo di una logistica leggera che porterà 150 nuovi posti di lavoro. E poi ancora l'ottenimento del bando "Lumen" per l'efficientamento di tutta l'illuminazione pubblica.

Nuova lista

L'ultima seduta si era aperta anche con l'annuncio del consigliere di opposizione Marco Beccaria di uscire dalla lista Uniti per Cassina e fondare un suo gruppo. Una nuova realtà politica durata poco più di un'ora.

Andrea Maggio (centrodestra) al veleno contro l’ex sindaco della Lega: “Qui non ci serve la tua segretaria”

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

 

 

Seguici sui nostri canali