Politica

Stadio della Giana salvo: non ci costruiranno le case

Modificato il Pgt che prevedeva la realizzazione di nuove case in via Milano, dove sorge il Comunale.

Stadio della Giana salvo: non ci costruiranno le case
Politica Martesana, 25 Dicembre 2017 ore 11:00

E' ufficialmente slavo lo stadio Comunale Città di Gorgonzola che ospita le partite in casa della Giana Erminio. La scorsa settimana, infatti, è stata approvata la Variante al Piano di governo del territorio che ha regolarizzato l'ampliamento "abusivo".

Stadio salvo: niente case

Infatti il precedente Pgt, varato dalla Giunta di Walter Baldi, prevedeva che in via Milano sorgesse un nuovo quartiere residenziale. Una decisione presa vista la volontà dell'allora Amministrazione di costruire un nuovo stadio nella zona del Centro sportivo, per costruire una cittadella dello Sport più comoda da raggiungere rispetto al centro paese. Una linea che però non è stata sposata dall'attuale Amministrazione.

Cambio di Pgt

La scelta del sindaco Angelo Stucchi e della sua Giunta è stata evidente sin da quando, quasi tre anni fa, diede il via libera per i lavori di ampliamento dello stadio. Lavori che, in teoria, non potevano essere realizzati proprio perché il Pgt prevedeva la destinazione d'uso residenziale dell'area interessata. Così era stato trovato un escamotage: procedere con l'ampliamento assicurando però di modificare il Pgt prima della scadenza del mandato. E così è stato.

"La scelta giusta"

Soddisfatto il primo cittadino Angelo Stucchi che ha ricordato come"in tanti avevano criticato la nostra decisione, ora si devono ricredere. Non solo la nostra Giana adesso ha una  bella, accogliente e in centro al paese, ma il nostro stadio è stato scelto anche dalla Federazione italiana per ospitare partite della Nazionale. Un grande orgoglio e un traguardo raggiunto grazie alla lungimiranza di questa Amministrazione".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter