Politica
dopo le elezioni

Si è insediato il nuovo Consiglio comunale a Cernusco sul Naviglio

Il nuovo presidente dell'assise è del Partito democratico, Daniele Pozzi.

Si è insediato il nuovo Consiglio comunale a Cernusco sul Naviglio
Politica Martesana, 16 Luglio 2022 ore 03:28

Serata di gala giovedì 14 luglio 2021 a Cernusco sul Naviglio. Nella sala consiliare si è infatti insediato il nuovo Consiglio comunale eletto dalle elezioni del 18 e del ballottaggio del 26 giugno 2022.

Il consigliere anziano

A fare da "padrone di casa", ovvero a presiedere la seduta è stato Carlo Assi, il consigliere anziano, ovvero il più votato in maggioranza (in verità era Alessandro Galbiati, promosso però alla carica di assessore). Ha tenuto un breve discorso sui valori legati al 14 luglio, che rimanda anzitutto al 1789 e alla rivoluzione francese, con i principi di libertè, egalitè, fraternitè.

Il passaggio successivo è stata l'elezione del nuovo presidente de Consiglio, che sarà l'ex capogruppo del Partito democratico Daniele Pozzi.

Successivamente si è passati al giuramento sulla Costituzione del sindaco Ermanno Zacchetti, che ha quindi rivolto un pensiero ai molti giovani che siedono in Consiglio comunale, e che portano energia ed entusiasmo.

"Perseguirò la politica dell'ascolto e del dialogo - ha detto - Esiste un modello Cernusco ed è quello basato sulla fiducia tra le persone, su quei tanti individui che si mettono a disposizione degli altri nel volontariato, sulla cittadinanza attiva e sull'impegno politico"

Dopo le parole dei veterani Giordano Marchetti (Vivere Cernusco), Daniele Cassamagnaghi, centrodestra, e Rita Zecchini (Sinistra per Cernusco la Città in Comune), hanno avuto modo di parlare al microfono i nuovi: Giuseppina Vaiarello, prima consigliera della storia cittadina di Fratelli d'Italia, Lorenzo Gaviraghi, che ha ricordato come la lista Cassamagnaghi sia il secondo partito in città.

Da quest'altra parte della barricata sono intervenuti Roberto Codazzi (Cernusco Possibile) che ha ricordato emozionato come dopo 25 anni di politica attiva, abbia assunto però un ruolo istituzionale per la prima volta. Maura Cedri (Tutti per Cernusco) emozionata e con il suo consueto sorriso ha parlato della sua discesa in campo come di una passione, una chiamata a dare il proprio contributo. Eleonora Fiorillo (Pd) ha ripercorso in un energico discorso i cardini dell'azione politica che perseguirà il suo gruppo.

Nota a parte per Erica Spinelli (Vivere Cernusco), la seconda più votata in assoluto. Un ritorno il suo nella sala dedicata a suo padre, Angelo, uno dei fondatori della lista:

"L'essere all'opposizione ben mi rappresenta - ha detto con la voce rotta dall'emozione - E' una posizione ben rappresentativa del mio spirito e del mio essere di sinistra. Avere raccolto tanti consensi è responsabilità e consolazione per la fiducia che molte persone hanno riposto in me, in base a come mi conoscono e a quello che faccio nella vita"

Spinelli ha poi chiesto alla maggioranza di sollecitarsi sulla riapertura del servizio per le famiglie Variopinto, chiuso da marzo 2021, quando la Vecchia Filanda è stata utilizzata  come hub vaccinale, e ha peannunciato una ozione sullo ius scholae.

13 foto Sfoglia la gallery

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 16 luglio 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter