Bilancio

Seicentomila euro a commercianti e famiglie per sostenerli nella crisi a Cernusco sul Naviglio

L'Amministrazione sta mettendo in campo misure economiche senza precedenti per proteggere il tessuto sociale ed economico della città.

Seicentomila euro a commercianti e famiglie per sostenerli nella crisi a Cernusco sul Naviglio
Politica Martesana, 30 Novembre 2020 ore 11:13

Seicentomila euro per commercianti e famiglie per aiutarli a superare la crisi dovuta all’emergenza sanitaria. E’ quanto la Giunta di Cernusco sul Naviglio ha stanziato venerdì 27 novembre 2020. Un nuovo sforzo economico per puntellare il tessuto sociale ed economico cittadino.

Risorse anti-crisi

Duecentomila euro costituiranno i contributi economici a fondo perduto e una tantum destinati alle attività commerciali al dettaglio per esercizi di vicinato che hanno subito chiusure totali o parziali dall’istituzione della “regione rossa”. “Un’azione di estrema concretezza, perché di questo c’è bisogno che si aggiunge a quella deliberata il mese scorso stimata in 240mila euro che prevede uno sconto fino al 25% sulla parte variabile della Tari delle utenze non domestiche – ha spiegato il sindaco Ermanno Zacchetti – Misure significative, che si aggiungono a quelle del Governo e della Regione e nate anche dal costante lavoro portato avanti anche in questi terribili mesi insieme ai rappresentanti di zona e cittadino di Confcommercio, Arnaldo Morelli e Lorenzo Tedesco, che ringrazio per la costante disponibilità ad un confronto sempre costruttivo”.

Nuovi buoni spesa

Altri 183mila euro sono stati assegnati al Comune da un nuovo trasferimento del Governo. Serviranno per organizzare altri buoni spesa per famiglie in difficoltà. Saranno assegnati entro fine anno. L’Amministrazione ne ha aggiunti 250mila da risorse proprie perché la misura possa avere una ricaduta di lungo periodo. Vanno poi citati i 30mila euro che costituiranno il trasferimento alle associazioni del terzo settore per interventi legati all’emergenza. Infine sono stati confermati 350 euro per le scuole, 100mila per l’ampliamento del servizio del Cdd e 90mila per le sanificazioni straordinarie legate all’utilizzo degli spazi comunali.

Niente canoni di affitto per le associazioni sportive

“La Giunta ha già condiviso la volontà di procedere ad estendere anche per la seconda parte del 2020 la sospensione dei canoni di affitto degli spazi comunali da parte delle associazioni sportive, anche loro pesantemente segnate dalle misure per circoscrivere questa nuova ondata di emergenza sanitaria”, ha aggiunto Zacchetti.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità