Rievocazione storica, Anpi si dissocia dal corteo del 25 Aprile con l’ Amministrazione

L'Anpi di Cologno Monzese ha diffuso le "istruzioni per l'uso" per partecipare alla festa della Liberazione in maniera differenziata dal sindaco.

Rievocazione storica, Anpi si dissocia dal corteo del 25 Aprile con l’ Amministrazione
Martesana, 21 Aprile 2018 ore 10:50

Rievocazione storica, dopo le polemiche sul “campo nazista” Anpi di Cologno Monzese si è dissociata dalla manifestazione organizzata dall’Amministrazione per il 25 aprile. E’ la prima volta.

Rievocazione storica

I partigiani ritengono un affronto la ricostruzione di un campo della Wermacht davanti a Villa Casati. E chiedono che l’iniziativa, invece che spostata al 9 e 10 giugno come è stato fatto, sia cancellata definitivamente.

Manifestazione differenziata

Di qui la diffusione di alcune “istruzioni” per come vivere mercoledì la festa della Liberazione. “Quest’anno per la nota vicenda dell’iniziativa promossa dall’Amministrazione ‘Cologno al tempo
della Seconda guerra mondiale’, l’Anpi riafferma con determinazione la sua contrarietà a tale iniziativa. E comunica che pertanto parteciperà alle celebrazioni in maniera differenziata rispetto all’Amministrazione”, si legge in un comunicato.

25 Aprile, istruzioni per l’uso

“Ci troveremo alle ore 10.30 davanti a Villa Casati per il tradizionale corteo per le vie della città – prosegue il direttivo cittadino dei partigiani -. Vi invitiamo a partecipare dietro lo striscione dell’Anpi. Al termine del percorso, invece di fermarci al Monumento della Resistenza (dove ci sarà l’intervento del sindaco), ci recheremo davanti al Cippo dei deportati di Cologno”.

Finale separato

“Qui ci saranno gli interventi di Alice Patrioli, per l’Anpi di Cologno, e di Francesco Aufieri, segretario Cgil Flc, in rappresentanza dell’Anpi provinciale – prosegue il documento -. Rivolgiamo a tutti un appello alla partecipazione affinché la giornata del 25 Aprile sia un’occasione di memoria e di festa. La festa di tutti i cittadini che credono nei valori della democrazia e della Costituzione italiana nata dalla Resistenza al nazifascismo”.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia