Politica
La proposta del Pd

"Più tavolini all'aperto e niente Tassa di occupazione del suolo pubblico per i locali di Cassina"

Tra i suggerimenti per rilanciare le attività dopo il lockdown anche la liberalizzazione degli orari, la sospensione della Tassa rifiuti e il lancio di una campagna di sostegno.

"Più tavolini all'aperto e niente Tassa di occupazione del suolo pubblico per i locali di Cassina"
Politica Martesana, 12 Maggio 2020 ore 15:00

Creare la possibilità di sistemare più tavolini all'aperto e più distanziati e niente Tosap, ovvero la tassa di occupazione del suolo pubblico. Sono due ingredienti della ricetta indicata dalla sezione di Cassina de' Pecchi del Partito democratico per rilanciare i locali dopo i due mesi tremendi di chiusura.

La proposta

I dem in sostanza chiedono che ci sia la possibilità per bar e ristoranti di ampliare il plateatico attraverso la concessione di spazi pubblici all'aperto, senza alcuna applicazione della Tosap, per garantire così un maggiore distanziamento sociale, ma anche un aumento della capacità di vendita dei medesimi esercizi. Non solo, ma propongono anche il congelamento per il 2020 e 2021 della Tari, la Tassa rifiuti. Servono poi la liberalizzazione degli orari di apertura di tutte le attività commerciali e il lancio di una campagna istituzionale a sostegno del commercio locale.

"Serve un intervento coraggioso"

"Mai come in questo momento l'attenzione delle istituzioni deve essere rivolta soprattutto al tessuto economico e sociale del paese - ha spiegato la segretaria cittadina Doriana Marangoni - A oggi le categorie più colpite dalla crisi sanitaria sono state le piccole medie imprese e il commercio di vicinato. A tutela di questo importante comparto economico chiediamo all'Amministrazione di intervenire in modo massivo e con tutti gli strumenti possibili per sostenere tutte le attività cassinesi".

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Seguici sui nostri canali