L’ex vicesindaca era incompatibile anche a Cologno?

L’ex vicesindaca era incompatibile anche a Cologno?
26 Luglio 2017 ore 09:38

Se l’ex vicesindaca Rosa Maria Lo Verso è incompatibile con la carica di assessore a Monza (vedi articolo precedente), ma lo era anche quando era amministratrice a Cologno.

E’ quanto emerge dall’interrogazione presentata in Consiglio regionale mercoledì dal presidente del gruppo del Partito democratico, Enrico Brambilla.

Ciò in quanto nel 2016 Rosa Maria Lo Verso è stata nominata dallo stesso parlamentino del Pirellone nel collegio dei revisori di Arifl, l’agenzia regionale per l’istruzione, la formazione e il lavoro (carica appunto incompatibile per una legge regionale con il ruolo di amministratore nei Comuni con più di 40mila abitanti).

Una volta chiamata ad essere amministratrice, Lo Verso avrebbe dovuto comunicare al presidente di quest’ultimo organismo le sopravvenute circostanze di incompatibilità, secondo quanto ha riferito Brambilla.

“Lo ha fatto? – ha chiesto quest’ultimo – E se non lo ha fatto l’Amministrazione regionale come si tutela riguardo a eventuali danni erariali e sull’efficacia di quanto deliberato, lei presente, nel frattempo?”

Tutti i dettagli nell’edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell’edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 29 luglio 2017.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia