Politica

La vecchia piscina non va demolita

La vecchia piscina non va demolita secondo la lista di minoranza Cim. Potrebbe essere invece la sede di medici, associazioni e attività.

La vecchia piscina non va demolita
Politica Martesana, 02 Ottobre 2017 ore 11:57

La vecchia piscina non va demolita. A sostenerlo è la lista di minoranza in Consiglio comunale Carugate in movimento. Si accende il dibattito a Carugate sull'edificio natatorio di via Fidelina.

Vecchia piscina da valorizzare

La vecchia piscina per il gruppo di minoranza può essere una risorsa importante per dare spazio alle associazioni, come quella degli anziani, agli ambulatori dei medici, al corpo musicale Santa Cecilia, ma anche ad attività di carattere economico, che possono garantire utili al Comune.

Il costo del recupero è troppo alto

Secondo l'assessore Paolo Riva di contro,  una tale operazione avrebbe un costo troppo alto e implicherebbe di modificare la convenzione con Gestisport, che ha firmato un contratto con la precedente Amministrazione per costruire la nuova piscina e demolire la vecchia trasformandola in un parcheggio, con fondo drenante.

Ampliare l'Atrion nel Parco Pertini?

Il consigliere di Cim, Paolo Molteni ha però attaccato: "La convenzione si può cambiare: si risparmierebbero 370mila euro da destinare al recupero. In questo modo non si cementificherebbe il Parco Pertini per l'ampliamento del centro culturale Atrion, come sembra voler fare l'Amministrazione".

Nessuna cementificazione

L'assessore ha spiegato che se anche l'Atrion dovesse  essere ampliato, lo sarà in misura limitata (ad esempio 200 metri quadrati) e che l'eventuale terreno verde consumato sarà recuperato altrove. La mancata demolizione della piscina invece, causerebbe una carenza di parcheggi

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter