Monta la polemica

La Lega “sfotte” la consigliera di opposizione, bufera a Inzago

Il video del segretario del Carroccio Luca Rosada ha sollevato un vespaio di polemiche.

La Lega “sfotte” la consigliera di opposizione, bufera a Inzago
Cassanese, 04 Novembre 2020 ore 10:04

Video d’accusa del segretario del Carroccio contro l’esponente di Inzago bene comune: confermerebbe che il comitato contro il Pgt sia espressione della sinistra. Con tanto di storpiatura della voce di una consigliera ed emoticon da pagliaccio e pinocchio. E a Inzago esplode la bufera.

Video d’accusa contestato

Un video montato con un’imputata sotto accusa: la consigliera di Inzago bene comune Caterina Renzi rea, secondo il segretario della Lega Luca Rosada, di confermare che le azioni del comitato nato contro le scelte riportate nel Pgt che, tra le altre cose, prevedono l’abbattimento di buona parte del boschetto di via Adige, sia frutto di una sobillazione da parte delle forze di sinistra. Per lui il comitato è partiticamente rosso: “Non è altro che la sinistra inzaghese che ha utilizzato il pretesto del Pgt per iniziare la sua campagna elettorale in vista delle prossime elezioni amministrative 2021 – ha scritto – Il Comitato, che fin dall’inizio si è definito apartitico, è l’insieme dell’espressione comunista locale, mascherata da finti ambientalisti, che va da Potere al popolo a Rifondazione comunista, dal Partito democratico a Sinistra ecologia libertà, da Inzago bene comune a Inzago a sinistra: un minestrone rosso che è attualmente in minoranza e all’opposizione a Inzago”. Un’uscita che ha scatenato diverse reazioni contrarie, soprattutto perché nel video (GUARDALO QUI) la voce della consigliera viene storpiata e compaiono emoticon con la faccia di un pagliaccio e quella di pinocchio.

Le reazioni

Il video è stato ampiamente contestato, in primis da  Inzago bene comune. “Stavolta si è davvero passato il segno – hanno detto i rappresentanti del gruppo – Il consigliere Rosada, un politico sostanzialmente sconosciuto a Inzago, non fosse per il suo essere il nuovo segretario della Lega salviniana, pubblica sulla pagina ufficiale della Lega Inzago un becero attacco alla consigliera comunale Renzi. La sua colpa? Essere parte del comitato che si batte in difesa del bosco di Inzago e contro il Pgt. La cosa grave è la modalità dell’attacco che nulla ha di politico ma è un tentativo di mettere alla berlina una persona, storpiandone la voce, aggiungendo emoticon con la faccia di un pagliaccio, stralci di video di Totò. Un attacco machista contro una donna, vile e inaccettabile, un penoso tentativo di demonizzare l’avversario. Caro Rosada, ci spiace smontare il tuo tentativo, ma non ci lasciamo intimorire da te, dal tuo partito, dal sindaco, dalla maggioranza in Consiglio”. Ha fatto seguito l’intervento di Rifondazione, che ha usato parole durissime per  controbattere al segretario del Carroccio e ai leghisti inzaghesi: “Piccoli uomini, e la declinazione di genere è voluta, crescono. E non è un riferimento all’altezza fisica. Siamo di fronte a una  vigliacca e spregevole modalità di attacco personale che colpisce sempre e solo la componente femminile dello schieramento avversario e che niente ha a vedere con le ragioni del contendere”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia