Politica
Direttivo

La Lega di Melzo ha confermato il suo segretario, Riccardo Mangiarotti

Oltre alla segreteria di sezione il congresso è servito per eleggere i quattro membri del direttivo di sezione.

La Lega di Melzo ha confermato il suo segretario, Riccardo Mangiarotti
Politica Melzese, 10 Novembre 2022 ore 09:20

Riccardo Mangiarotti è stato riconfermato segretario della Lega di Melzo: una situazione che è stata finalmente stabilizzata.

E' stato eletto un nuovo segretario per la Lega della sezione di Melzo

Riccardo Mangiarotti è stato confermato segretario della Lega della sezione di Melzo. Questo quanto deciso, per acclamazione, dai militanti a Melzo sabato scorso quando si è tenuto il Congresso di sezione, presso l’Aula ex Consulta di via De Amicis.

“Stabilizziamo una situazione che era rimasta sospesa a causa del Covid e della necessità di evitare riunioni e assembramenti",  ha detto Mangiarotti, che negli anni ha già ricoperto la carica di segretario di sezione e ultimamente quella di referente.

Il congresso è stato presieduto da Alessandro Verri, capogruppo Lega in Consiglio comunale di Milano e responsabile regionale per la Lombardia del movimento giovanile della Lega:

“Continuiamo ad accelerare per concludere la stagione dei congressi del partito e definire gli organigrammi nel territorio in modo da valorizzare il nostro progetto politico, quanto mai importante per supportare l’attività di governo nazionale e regionale come nel nostro caso”, ha detto Verri.

Un direttivo che è stato definito

Oltre alla segreteria di sezione il congresso è servito per eleggere i quattro membri del direttivo di sezione. Sempre per acclamazione sono stati eletti Sergio Toschi, Maurizio Ravasi, Mauro Andreoni e Francesco Cappuccio.

“Si definisce così una squadra – ha detto Mauro Andreoni, consigliere comunale della Lega a Melzo – Può aiutare Mangiarotti a rilanciare il progetto politico della Lega in un territorio che ha bisogno di scelte alternative e di rilancio rispetto a quelle prese dall’amministrazione comunale che governa”.

Seguici sui nostri canali