Amministrative

Il sindaco pensa di ricandidarsi, ma solo senza "scaldapoltrone"

Per entrare in lista gli inzaghesi dovranno firmare un "contratto di fiducia" che impegna a lavorare sodo per la comunità.

Il sindaco pensa di ricandidarsi, ma solo senza "scaldapoltrone"
Politica Cassanese, 27 Settembre 2020 ore 11:08

Il sindaco di Inzago pensa di ricandidarsi alle elezioni comunali del prossimo anno. Ma non vuole scansafatiche al suo fianco.

Il sindaco vuol tentare il bis

Il sindaco di Inzago Andrea Fumagalli pensa di ricandidarsi alle Amministrative del prossimo anno, ma solo a una condizione: non vuole al suo fianco scaldapoltrone o scansafatiche. E, per assicurarsene, gli inzaghesi dovranno firmare un "contratto di fiducia" che impegna a lavorare sodo per la comunità per entrare in lista.

La ricerca dei candidati è già iniziata

La ricerca dei nuovi candidati è cominciata e qualcuno è già stato individuato, anche se al momento per il primo cittadino sono ancora pochi. "Mi sono rivolto alle associazioni, realtà in cui lo spirito di sacrificio per dedicarsi agli altri è già presente - ha sottolineato il borgomastro - La composizione del gruppo cambierà, per me conta la meritocrazia. Nessuno ha il posto assicurato".

Sulla Gazzetta dell'Adda

Il servizio completo con l'intervista completa sul numero della Gazzetta dell'Adda in edicola e online da sabato 26 settembre 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.