Politica

Il sindaco di Trezzano portavoce del comitato del no all'impianto di biogas

Daniele Grattieri primo cittadino di Trezzano Rosa si è messo l'elmetto ed è pronto a dichiarare guerra alla futura opera che dovrebbe sorgere nella vicina Masate.

Il sindaco di Trezzano portavoce del comitato del no all'impianto di biogas
Politica Trezzese, 23 Marzo 2018 ore 15:51

Daniele Grattieri sindaco di Trezzano Rosa è a capo del movimento di amministratori contrari alla realizzazione dell'impianto di biogas nella vicina Masate.

Il sindaco ha tessuto una fitta rete di contatti per fermare i miasmi

Si è detto «preoccupato», ha espresso «apprensione» e si è dichiarato pronto a scendere in campo pur di fermare la costruzione dell’impianto di Biogas nel territorio del vicino Comune di Masate. Ha quindi accolto le istanze di tanti residenti e colleghi delle amministrazioni limitrofe, tessendo una fitta rete di contatti. E ora il sindaco Grattieri si è messo a capo della levata di scudi contro la struttura.

Preoccupano dimensioni e l'aumento del traffico

"La struttura ha dimensioni considerevoli e rischia di generare ricadute ai Comuni limitrofi - ha premesso  -  Le emissioni olfattive (in termini di miasmi) provenienti dai rifiuti potrebbero essere percepibili a chilometri di distanza, arrecando rilevanti disagi fino a Trezzano". Ma c'è poi anche il problema legato al traffico. "Le strade rischiano di congestionarsi a causa dell'elevato numero di mezzi pesanti che andranno avanti e indietro a portare rifiuti".

Grattieri bacchetta il collega di Masate

Secondo il primo cittadino di Trezzano Rosa il collega di Masate Vincenzo Rocco, avrebbe dovuto avvisare la cittadinanza per tempo. "Ricordo che a Grezzago, quando si è paventata la possibilità di realizzare una struttura simile si era indetto persino un referendum - ha ricordato - Stavolta, invece, ci si limita a scaricare la responsabilità sulla Città metropolitana e a godere poi delle compensazioni ambientali che inevitabilmente riguarderanno negli anni a venire il Comune di Masate".