Politica
a pranzo

Il segretario del Pd Enrico Letta da Pizzaut: "Un esempio di inclusione per l'Italia"

L'esponente dem a Cassina de' Pecchi nel ristorante gestito da ragazzi autistici.

Il segretario del Pd Enrico Letta da Pizzaut: "Un esempio di inclusione per l'Italia"
Politica Martesana, 02 Settembre 2022 ore 13:58

Il segretario del Pd Enrico Letta a Cassina de' Pecchi oggi venerdì 2 settembre 2022 a pranzo da PizzAut ospite del ristorante gestito da ragazzi autistici fondato da Nico Acampora.

cassina de pecchi enrico letta da pizzaut
Foto 1 di 11

cassina de pecchi enrico letta da pizzaut

WhatsApp Image 2022-09-02 at 13.16.25
Foto 2 di 11
WhatsApp Image 2022-09-02 at 13.16.24 (4)
Foto 3 di 11
WhatsApp Image 2022-09-02 at 13.16.24 (3)
Foto 4 di 11
WhatsApp Image 2022-09-02 at 13.16.24 (2)
Foto 5 di 11
WhatsApp Image 2022-09-02 at 13.16.24 (1)
Foto 6 di 11
WhatsApp Image 2022-09-02 at 13.16.24
Foto 7 di 11
WhatsApp Image 2022-09-02 at 13.16.23 (2)
Foto 8 di 11
WhatsApp Image 2022-09-02 at 13.16.23 (1)
Foto 9 di 11
WhatsApp Image 2022-09-02 at 13.16.23
Foto 10 di 11
WhatsApp Image 2022-09-02 at 13.16.22
Foto 11 di 11

Impegni sulla scuola e l'energia

L'esponente dem è arrivato puntuale attorno alle 12.30: ha visitato il locale, le cucine, ha conosciuto il personale e non si è sottratto al tradizionale rito (nemmeno il papa aveva potuto rifiutarsi) di indossare il grembiule rosso di PizzAut. Successivamente si è messo in prima persona a servire alcuni clienti dopo aver risposto alle domande dei giornalisti. Infine si è seduto a tavola a mangiare.

Incalzato dai cronisti sul caro energia, Letta ha affermato che il Pd si impegnerà si tre fronti:

"E' necessario anzitutto il disaccoppiamento delle energie rinnovabili da quello del gas - ha spiegato - Bisogna poi raddoppiare il credito d'imposta e puntare sulle bollette dell'energia sociali"

E' stato Acampora a ricondurre invece il tema sulla questione dell'inclusione:

"Solo se parliamo di persone autistiche ce ne sono 600mila in Italia - ha detto -  Eppure gli insegnanti di sostegno che lo Stato garantisce sono pochi e non hanno specializzazioni sulle disabilità. Inoltre molti Comuni non mettono a disposizione degli alunni educatori in numero sufficiente e dal primo giorno di scuola. PizzAut rappresenta una realtà per il futuro lavorativo dei ragazzi autistici, ma per arrivare qui ci vuole un percorso di sostegno precedente"

Letta ha elogiato il ristorante e lo ha definito un modello per l'Italia.

"Il Pd si impegnerà a mantenere la legge sulle startup speciali e a rifinanziarla", ha detto.

Polemiche per la "passerella"

Intanto sono state molte le polemiche per la scelta di Letta di fare campagna elettorale proprio da PizzAut. Sui social c'è chi ha parlato addirittura di sciacallaggio e opportunismo. Accusa bipartisan visto che ha promesso di fare la stessa cosa anche Matteo Salvini della Lega.

Sull'argomento è intervenuto il senatore dem ed ex sindaco di Cernusco Eugenio Cominicini, che di PizzAut è stato il "padrino" politico, avendo promosso la legge sulle startup speciali, proprio partendo dall'esperienza del ristorante cassinese e di un'altra realtà analoga in Emilia come Il Tortellante.

"Seguo questo progetto fin dalla sua nascita: l’ho fatto da sindaco di Cernusco sul Naviglio prima, quando Nico Acampora mi venne a raccontare di questo coraggioso progetto - ha scritto - L’ho fatto da senatore, portando nel 2019 PizzAut e Tortellante a servire pizze e tortellini nel ristorante di Palazzo Madama alla Presidente Casellati e ad un centinaio di senatori, riuscendo poi a far approvare una legge con sgravi fiscali per 5 anni e contributivi per 3 anni alle start-up sociali innovative che assumono almeno 2/3 di persone autistiche, che riconosce agevolazioni fiscali ai dipendenti autistici, che per la prima volta assicura la sospensione (e non più l’annullamento) della pensione di invalidità ai lavoratori autistici.

Ecco perché trovo veramente inconsistente (e disinformata) la polemica di chi parla tanto per lamentarsi, senza conoscere. E pure di chi la rilancia, senza rileggere i percorsi. La politica, tutta , ha il dovere di esserci. Anche e soprattutto in campagna elettorale, che viene fatta per conoscere e ascoltare, mica per accaparrarsi voti e fare passerelle. Conoscere e ascoltare è fondamentale per assumersi delle responsabilità, per prendere impegni.

Che Letta e Salvini - e mi auguro anche altri - decidano di farlo in prima persona (in quel luogo come altrove su altri temi), può essere solo un fatto positivo.
Per quanto ci riguarda, come Partito Democratico, nel corso degli anni abbiamo fatto la nostra parte, come ho sopra ricordato (e, per chi volesse approfondire, più sotto riporto le principali tappe del lavoro fatto)".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter