Menu
Cerca
Il caso

Il ponte sulla ferrovia apre a metà maggio e il sindaco di Cassano d’Adda sbotta

Il viadotto chiuso dal 22 febbraio per i lavori del tunnel della Tangenziale avrebbe dovuto riapre giovedì 15 aprile 2021. Maviglia: "Non può passare un mese per mettere dei tubi".

Il ponte sulla ferrovia apre a metà maggio e il sindaco di Cassano d’Adda sbotta
Politica Cassanese, 17 Aprile 2021 ore 09:03

Il ponte sulla ferrovia di Cassano d’Adda resterà chiuso fino a metà maggio. Il ritardo nei lavori da parte di Città metropolitana è stato quindi certificato in un mese. Ma il sindaco non ci sta.

Il ponte sulla ferrovia di Cassano d’Adda resta chiuso fino a metà maggio

Ufficialmente Città Metropolitana ha chiesto una proroga al 30 aprile 2021, ma in realtà il primo cittadino Roberto Maviglia ha saputo che i lavori per realizzare il tunnel sotto il ponte della ferrovia potrebbero durare fino a metà maggio. Una data che l’ha mandato su tutte le furie, visto che l’accordo con Città metropolitana era di ultimare l’opera, necessaria per completare il secondo tratto del cantiere della Tangenziale, nei tempi stabiliti.

“Non può volerci un mese per posare dei tubi”

Il rallentamento è nato dal fatto che adesso nel cantiere stanno intervenendo i vari fornitori legati alla posa dei sottoservizi. Ognuno agisce in maniera indipendente e non viene coordinato dall’impresa appaltante, da qui il rallentamento. Ma un mese di ritardo è sembrato un tempo alquanto eccessivo per il primo cittadino che ha sbottato.

“Non può passare un mese per posare dei tubi”

Il servizio completo sulla Gazzetta dell’Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc smartphone e tablet da sabato 17 aprile 2021.