Politica

Il Piano del centro di Brugherio finisce all'Anticorruzione

Il Piano del centro di Brugherio finisce all'Anticorruzione
Politica Martesana, 20 Settembre 2017 ore 09:02

L'opposizione di Brugherio si è coalizzata contro il Piano del centro. I gruppi consiliari “Brugherio Popolare Europea – Unione di Centro – Fratelli d’Italia”, “Lega Nord”, “Lista Civica Per Brugherio”, “Lista Ronchi, Forza Italia”, “Movimento Cinque Stelle” e “Uno Sguardo Oltre” hanno inoltrato all’ANAC (l'Autorità nazionale anticorruzione) gli atti del progetto che nell'ultimo periodo ha fatto tanto discutere. 

"I Consiglieri comunali e le segreterie politiche delle liste e partiti di riferimento hanno dovuto prendere atto dell’assoluta mancanza di volontà dell’Amministrazione Troiano di discutere il Piano del Centro sia sotto i profili contenutistici e progettuali sia per le questioni attinenti alla legittimità delle decisioni assunte dalla Giunta", si legge nella nota diffusa congiuntamente.

I gruppi di opposizione hanno ribadito i dubbi già espressi nel corso dei Consigli comunali. "Il Piano del Centro avrà conseguenze estremamente negative per la nostra città, tanto per quel che attiene alla viabilità e all’impianto urbanistico delle zone centrali, tanto per i risvolti economici, in quanto il Comune non incasserà quanto avrebbe potuto e dovuto, conformemente a quello che è stato fatto con tutti gli altri piani attuati o in attuazione - hanno aggiunto - Le nostre liste hanno ravvisato la necessità di rivolgersi ad una autorità di vigilanza. Stiamo inoltre valutando eventuali successive azioni. Difenderemo in ogni sede l’interesse di Brugherio e dei brugheresi".

Come dimostrano gli accesi scambi di battute tra l'attuale primo cittadino e il leader del Carroccio Maurizio Ronchi avvenuti recentemente, il tema sarà uno dei più caldi dell'ormai imminente campagna elettorale, che per alcuni aspetti sembra essere già partita.


Seguici sui nostri canali