Politica

Forza Italia analizza la sconfitta di Brugherio

C'è profonda delusione per l'essere passati dal 15% delle elezioni regionali del 4 marzo al 5% delle amministrative di giugno.

Forza Italia analizza la sconfitta di Brugherio
Politica Brugherio, 12 Luglio 2018 ore 18:53

Forza Italia si è ritrovata all'indomani del voto e del primo Consiglio comunale all'insegna del Troiano bis.

Forza Italia

Diversi gli spunti di riflessione da cui partire per impostare il lavoro all'opposizione per i prossimi cinque anni e preparare la scalata a Villa Fiorita al termine dell'attuale Consiliatura. A rappresentare il partito nel parlamentino c'è Michele Bulzomì, che è anche il coordinatore cittadino del partito.

Il punto di vista dei giovani

Profonda delusione per l'essere passati dal 15% delle elezioni regionali del 4 marzo al 5 di tre mesi più tardi. A esprimerla è stato il coordinatore dei giovani azzurri Francesco Tassone, il secondo candidato più votato di Forza Italia.

Rammarico

Francesco Ciciriello, membro del direttivo locale, ha invece espresso rammarico per il fatto che il gruppo non sia riuscito
ad aprirsi a nuove energie e a nuove figure nei mesi precedenti al voto. Tuttavia c'è la constatazione che gli azzurri sono in difficoltà in tutto il territorio brianzolo. La conclusione è che occorre rimboccarsi le maniche e ricominciare a lavorare dal basso.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter