Politica

Elezioni regionali tutto quello che c'è da sapere

Un piccolo ripasso per scegliere il nuovo governatore e i rappresentanti dei cittadini al Pirellone.

Elezioni regionali tutto quello che c'è da sapere
Politica 04 Marzo 2018 ore 10:33

Elezioni regionali. Ecco alcune indicazioni dell'ultim'ora per il voto di oggi. I seggi sono aperti fino alle 23.

Elezioni regionali

Si rinnova il Consiglio regionale e si elegge il presidente della Regione. Il numero di Consiglieri lombardi è fissato a 80 compreso il "governatore".

Il presidente

È proclamato eletto Presidente della Regione il candidato che ottiene il maggior numero di voti validi sul territorio regionale. Gli altri 79 consiglieri sono eletti con criterio proporzionale sulla base di liste provinciali concorrenti, con applicazione di un premio di maggioranza; un seggio è riservato al miglior perdente tra i candidati alla presidenza.

Equilibrio nella rappresentanza dei generi

E’ prevista l’alternanza di genere nelle liste provinciali plurinominali: queste devono essere composte da candidati di entrambi i sessi debitamente alternati per posizione. Inoltre, in ciascuna lista provinciale i candidati di uno stesso sesso non devono eccedere il 60% del totale.

Documenti

Per votare occorrono, la tessera elettorale e il documento di identità. Come per la Camera dei deputati e il Senato.

Come si vota

La votazione per l’elezione del Presidente della Regione e del Consiglio regionale avviene su un’unica scheda. Ciascun elettore può, a scelta:

- votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione;
- votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione e per una delle liste a esso collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste;
- votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione e per una delle altre liste a esso non collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste (cosiddetto «voto disgiunto»). Al contrario che alla camera e al Senato, in questo caso è consentito.
- votare a favore solo di una lista; in tale caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato Presidente della Regione a essa collegato.

Preferenze

L’elettore può esprimere fino a due voti di preferenza. Nel caso di espressione di due preferenze, esse devono riguardare candidati di sesso diverso della medesima lista. In caso contrario la seconda preferenza è annullata.

Argomenti correlati

Tutorial per il voto elezioni politiche 2018 VIDEO