Politica

Elezioni a Cassano d'Adda: il centrodestra è diviso, nascono il terzo polo e i "Colombo"

Lega e Fratelli d'Italia unite presentano il proprio candidato alla poltrona di sindaco, ma anche Forza Italia ha il suo. Intanto spunta il terzo polo e liste civiche vicine ai grillini.

Elezioni a Cassano d'Adda: il centrodestra è diviso, nascono il terzo polo e i "Colombo"
Politica Cassanese, 14 Febbraio 2021 ore 15:51

La campagna elettorale per le amministrative a Cassano d'Adda si è aperta col botto. Il centrodestra è diviso. Da una parte ci sono Lega e Fratelli d'Italia, dall'altra Forza Italia. E intanto spunta il terzo polo e diverse civiche fanno capolino.

Elezioni a Cassano d'Adda, centrodestra diviso

Salvo ripensamenti il centrodestra, come nel 2016, correrà diviso alle prossime elezioni amministrative che decideranno il successore alla poltrona governata da ormai dieci anni da Roberto Maviglia. E' questa la notizia che di fatto apre col botto la campagna elettorale delle prossime Comunali. Infatti da una parte c'è la Lega e Fratelli d'Italia con il loro candidato, l'ex consigliere e assessore alla Sicurezza Fabio Colombo. Forza Italia, invece, presenta Andrea Savino il suo segretario civico, già in passato candidato alla poltrona di borgomastro. I due schieramenti al momento sono trincerati sulle rispettive posizioni. La Lega dalla sua punta a far riconoscere il suo peso elettorale, supportata da Fratelli d'Italia. Gli ex alleati, invece, sono convinti che alla fine a decidere saranno, invece, le rispettive segreterie provinciali, come ha ribadito fermamente Alberto Villa,  sindaco di Pessano con Bornago e coordinatore per il territorio della Martesana per Forza Italia. Al momento nessuno sembra disposto a fare un passo indietro.

Si materializza il terzo polo

Intanto una coalizione, che molto probabilmente sarà composta da tre liste, che supporteranno un unico candidato si è materializzata al centro dell'agone politico. Vi fanno parte esponenti di spicco dell'attuale minoranza, come la consigliera e capogruppo di Cassano Obiettivo comune Elena Bornaghi,  l'ex lumbard Andrea Moretti oggi in forza al Gruppo misto, così come l'ex esponente del Partito democratico Marco Canali. Più che alle bandiere puntano sulle persone, sicure che i cassanesi vogliano dare un segnale di discontinuità nei confronti dell'attuale gruppo dirigente, al di là dei suoi meriti e i suoi demeriti. Fra le papabili guide, uno dei nomi più quotati è quello del giornalista pubblicista ed ex dirigente comunale Marco Galbusera (che proprio due settimane fa ha lasciato il Municipio in aspettativa non retribuita per occupare un altro incarico di rilievo presso un'altra Amministrazione comunale nel Pavese a Vidigulfo).

In campo anche i "Colombo"

Prende inoltre corpo una ulteriore coalizione, formata da lue liste (una a supporto del Movimento cinque stelle) e una civica. Fra questi elementi ci sono due elementi di spicco, figure molto note nell'ambito sociale e politico della città. Si tratta infatti di Angelo Colombo, ex assessore allo Sport della prima Giunta Maviglia e Sandro Colombo, ex consigliere comunale e in passato anche direttore della Casa di riposo cittadina Belvedere. Anche in questo caso, il candidato sindaco non è ancora stato definito. Si profila una elezione interna tra i due, tramite una sorta di "piattaforma Rousseau locale".

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 13 febbraio 2021.