Politica
Bisticci politici

Dopo cinque mesi dall'insediamento la Giunta di Grezzago si è già spaccata

Il vicesindaco e una consigliera di maggioranza hanno rassegnato le dimissioni. Formeranno un gruppo misto.

Dopo cinque mesi dall'insediamento la Giunta di Grezzago si è già spaccata
Politica Trezzese, 12 Novembre 2022 ore 14:22

Sembra quasi che il Comune di Grezzago sia maledetto: prima lo scioglimento del Consiglio guidato dal sindaco Gilberto Barki, poi il commissariamento e ora la crisi dell'Amministrazione eletta solo cinque mesi fa.

Grezzago, in Giunta volano gli stracci

La crisi di Giunta è esplosa a meno di cinque mesi dall’insediamento dell’Amministrazione guidata dal primo cittadino Natale Pulici. La maggioranza di Uniti per Grezzago ha perso due componenti, restando in sei contro l’opposizione di Grezzago futura rinasce e dei dimissionari che formeranno un gruppo misto.

Il vicesindaco e assessore con deleghe a Bilancio e Tributi, Commercio, Industria e Artigianato, Sport e Tempo libero Giovanni Vergani e la consigliera Laura Questa hanno protocollato le loro dimissioni. Un gesto arrivato dopo alcuni tentativi di dialogo, evidentemente naufragati.

Le motivazioni

Ora gli equilibri saranno di sei in maggioranza contro i cinque della minoranza e del gruppo misto.

"Con gli altri avevamo concordato un programma, accordi e modi di agire, ma tante cose sono state messe da parte. Per fare un esempio la comunicazione, praticamente inesistente. Ci siamo presentati come persone che ascoltano e si confrontano, invece abbiamo trovato una chiusura in questo senso".

Hanno spiegato Vergani e Questa. Altri aspetti hanno condizionato la decisione.

"Il silenzio può andare bene se ci sono i fatti che parlano, ma mancano anche questi - hanno aggiunto i due - E se non si fa nulla, almeno va spiegato il motivo. Abbiamo notato una sorta di paura di comunicare e il continuo stare sulla difensiva. Ne abbiamo parlato, ma non siamo stati ascoltati così abbiamo deciso di uscire dalla maggioranza. Non è detto che andremo contro a priori: valuteremo ogni proposta e voteremo secondo coscienza".

Nuovo assessore e rimpasto di deleghe

Il sindaco ha nominato come nuovo assessore Marco Primo Margutti, promuovendo l’altro, Cristian Fantino, a vice. C’è stato anche un rimpasto di deleghe: Pulici terrà per sé Polizia Locale e Protezione civile, Personale, Demografici, Viabilità, Sanità, Urbanistica ed Edilizia privata, il suo braccio destro si occuperà di Istruzione, Servizi sociali, Cultura-Biblioteca, Sport e Tempo libero, mentre il nuovo arrivato di Bilancio e Tributi, Commercio-Industria-Artigianato, Lavori pubblici, Ecologia e Decoro urbano.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 12 novembre 2022.

Seguici sui nostri canali