Politica
L'idea

Disoccupazione e "fame" di case: a Cologno il Pd propone due progetti finanziati con la lotta all'evasione

L'emendamento dem in vista dell'approvazione del bilancio di previsione di giovedì 25 novembre 2021 in Consiglio comunale.

Disoccupazione e "fame" di case: a Cologno il Pd propone due progetti finanziati con la lotta all'evasione
Politica Martesana, 24 Novembre 2021 ore 11:34

Disoccupazione e "fame" di case: a Cologno Monzese il Pd propone due progetti finanziati con la lotta all'evasione. L'emendamento dem in vista dell'approvazione del bilancio di giovedì 25 novembre 2021 in Consiglio comunale. Verrà accolto con favore dalla maggioranza di centrodestra?

Disoccupazione ed emergenza abitativa: le proposte del Pd

Da metà dicembre al 31 gennaio 2022 nella sola Cologno si dovrebbero eseguire una sessantina di sfratti, che coinvolgeranno anche nuclei familiari con minori e disabili. Ma l'inverno sarà "caldo" anche sul fronte occupazionale. Un esempio su tutti: gli oltre 300 esuberi comunicati dalla compagnia d'assicurazione Verti nella sede colognese di via Volta. Per questo il Partito democratico ha deciso di presentare un emendamento al documento finanziario che verrà discusso e approvato domani, giovedì. Un emendamento che al suo interno ne racchiude in realtà due, da finanziare attraverso la lotta alla morosità per quanto riguarda i tributi locali. E che chiede la creazione di un fondo da 150mila euro.

"Nel documento di bilancio non è prevista nessuna spesa riguardante il supporto alle attività lavorative per i cittadini di Cologno Monzese - ha osservato il capogruppo Giovanni Cocciro -Non è inoltre previsto alcun intervento specifico riguardante il supporto ai cittadini alla ricerca di una casa o dei cittadini colpiti da sfratto esecutivo, che necessitano di un alloggio".

Due bandi per incentivare il lavoro e trovare case per gli sfrattati

Da qui l'idea di aprire un Fondo sviluppo e coesione sociale da 100mila euro, per prevedere incentivi occupazionali ai datori di lavoro che assumano i destinatari delle politiche attive comunali. Parallelamente il Pd ha chiesto di lanciare un bando pubblico (con altri 50mila euro) per il reperimento sul libero mercato delle locazioni di alloggi temporanei da destinare ai nuclei familiari residenti a Cologno in stato di emergenza abitativa e in attesa di trovare una soluzione stabile.

"La copertura di tali spese (150mila euro complessivi, ndr) può essere garantita attraverso l’utilizzo delle somme derivanti dall’attività di contrasto all’evasione tributaria, in particolare quella riguardante l’Imu - ha aggiunto Cocciro - Nel 2021, infatti, tale attività ha generato incassi per circa 2,1 milioni di euro euro e la previsione iniziale del bilancio 2022 è 1,5 milioni. Per tale motivazione si ritiene possibile un incremento delle previsioni pari a 150mila euro, necessari per la copertura dei due progetti/bandi senza alterare i principi di veridicità e congruità che contraddistinguono gli stanziamenti iniziali".

Insomma, per i dem ci sono le condizioni affinché si possano reperire i 150mila euro necessari. In alternativa le risorse potrebbero essere coperte per l'80% da un contributo regionale, oppure attingendo all'avanzo di amministrazione.