Consiglio a Cassano quasi senza minoranza

La Lega Nord ha abbandonato l'aula e sono fioccate le critiche della maggioranza.

Consiglio a Cassano quasi senza minoranza
Cassanese, 08 Marzo 2018 ore 08:59

L’assise era già decimata a causa dei mali di stagione.

Consiglio con la Lega che abbandona

La seduta di mercoledì a Cassano era già decimata dai mali di stagione. A questo si è aggiunta la Lega Nord, che ha deciso di abbandonare l’aula. Al momento dell’approvazione del Dup e del Bilancio di previsione 2018-2020, i consiglieri Andrea Moretti e Mario Cerri hanno lasciato la sala dopo un piccato intervento.

Critiche sull’operato dell’Amministrazione

I rappresentanti del Carroccio hanno sottolineato come l’Amministrazione, a loro parere, abbia lavorato male. Diversi e noti i casi citati, come la tangenziale ancora non realizzata, le polemiche sull’auditorium TeCa, aperto anche se non ultimato, la Compagnia dei carabinieri che si trasferirà a Pioltello e altre situazioni mal gestite, per la Lega, da parte della Giunta guidata da Roberto Maviglia.

Basiti i consiglieri rimasti

Non è la prima volta che l’opposizione abbandona l’aula in segno di protesta. E anche mercoledì sono fioccate le critiche da parte della maggioranza. Il presidente del Consiglio Luigi Cerrato ha invitato i due eletti a rimanere ma “se questa è la vostra scelta, la rispetto”, ha detto. Più determinato il primo cittadino Maviglia: “Non è più possibile assistere a scene del genere – ha sottolineato – Questo denota una mancanza di rispetto verso le istituzioni, è inaccettabile. Ringrazio il consigliere di Cassano obiettivo comune Elena Bornaghi per essere rimasta e aver dimostrato di onorare anche il lavoro dei colleghi”. Quest’ultima, infatti, era l’unico membro di opposizione presente.

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve