Politica
urbanistica

Centrodestra polemico a Cernusco sul Naviglio: "Consiglieri di maggioranza come in discoteca"

Non si placano le polemiche dopo le 14 ore di dibattito per l'approvazione della variante parziale di Pgt.

Centrodestra polemico a Cernusco sul Naviglio: "Consiglieri di maggioranza come in discoteca"
Politica Martesana, 30 Luglio 2022 ore 13:07

La maratona consiliare dedicata all'approvazione della variante parziale di Pgt, il Piano di governo del territorio, di Cernusco sul Naviglio ha lasciato più di uno strascico polemico.

Ancora polemica sul Consiglio di Cernusco

Daniele Cassamagnaghi, referente delle liste di centrodestra, ha attaccato l'atteggiamento dei consiglieri di maggioranza nel corso delle oltre 14 ore dedicate all'analisi e al voto delle 52 osservazioni protocollate riguardanti il documento urbanistico.

"Ho notato un atteggiamento poco rispettoso da parte dei consiglieri di maggioranza - ha attaccato - E non solo da parte di quelli nuovi che si sono trovati come 'regalo' lasciato in eredità dai colleghi che li hanno preceduti l'approvazione della variante parziale del Pgt (mica uno scherzo), ma anche da parte dei veterani. Hanno mostrato noia e insofferenza. Alcuni erano sempre attaccati al cellulare e apparivano annoiati a ogni intervento delle minoranze. Alla fine la loro attività consiliare era ridotta all'esecuzione dei meri ordini di scuderia: su le mani (per votare), giù le mani. Un po' come in discoteca".

Sempre dalla minoranza Rita Zecchini (Sinistra per Cernusco - La città in Comune) è tornata invece ad attaccare sul documento approvato:

"In via Cevedale verrà cancellata un'area verde pregiata adiacente al Parco delle Cave, e non per realizzare, come stabilito nel Piano di governo del
territorio, alloggi di edilizia convenzionata, ma per garantire altissimi profitti alla speculazione privata - ha sostenuto - A ciò si è aggiunta un’operazione la cui legittimità è tutta da verificare: sono stati sottostimati i valori di vendita del costruito in modo da consentire la realizzazione di ulteriori sovraprofitti di svariati milioni di euro.

Quest’operazione dice anche moltissimo della millantata sensibilità sociale di questa Amministrazione; viene eliminata l’edilizia convenzionata da un ambito territoriale pregiato per realizzarne quella già prevista dal pgt in un’area urbana periferica a sud della città segnata fortemente dalla contiguità con la zona industriale".

Su questo punto anche Cassamagnaghi ha promesso che porterà la questione all'attenzione delle autorità competenti, per verificare se l'operazione rispetti tutti i principi di regolarità.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter