Menu
Cerca

Centro sportivo: i lavori spaccano la maggioranza?

Secondo Paola Malcangio Vivere Cernusco non è d'accordo con il progetto.

Centro sportivo: i lavori spaccano la maggioranza?
Politica Martesana, 08 Gennaio 2018 ore 18:57

I lavori al centro sportivo di via Buonarroti, a Cernusco, spaccano la maggioranza? Secondo Paola Malcangio Vivere Cernusco non è d'accordo con il progetto.

Lavori al centro sportivo

I lavori al centro sportivo di via Buonarroti, a Cernusco, spaccano la maggioranza? Secondo la consigliera della Lega Nord Paola Malcangio Vivere Cernusco non è d'accordo al progetto, che deve essere approvato in Consiglio comunale.

"Qualcosa si è inceppato"

"Il sindaco aveva promesso che il progetto di riqualificazione del centro sportivo di via Buonarroti sarebbe stato portato in discussione al Consiglio comunale entro la fine del 2017 - ha detto Malcangio -. L’iter era concluso, il parere favorevole della consulta dello Sport era arrivato (seppur con tempi poco chiari rispetto a quanto dichiarato dal presidente della Consulta durante una riunione con le associazioni interessate), favorevoli anche i pareri dei tecnici comunali. Ma qualcosa s’è inceppato".

Vivere Cernusco non è d'accordo?

Poi la stoccata. "Sembra, infatti, che non ci sia una convergenza totale sul progetto da parte di Vivere Cernusco, partner di maggioranza del Pd - ha aggiunto -. I tempi si allungano e Cernusco, che si candida a diventare capitale europea dello sport, non riesce a mantenere la tabella di marcia per riqualificare proprio quel centro sportivo che sarà il primo (e forse l’unico) a essere sottoposto alla visita degli ispettori prevista nella primavera 2018".

"Non c'è una data e il tempo passa"

Per la consigliera è necessario approvare il progetto il prima possibile. "Ho presentato una domanda di attualià in Consiglio comunale ma il sindaco, pur confermando che l’iter è concluso, non ha saputo dare una data certa - ha rimarcato -. In un Consiglio comunale successivo, quello per l’approvazione del Bilancio preventivo, neanche l’assessora allo Sport, brillata per ora solo per la sua latitanza, ha saputo dare tempi certi. E il tempo passa…".