Politica
Il caso

Cambiago, l'approvazione del Pgt mette in imbarazzo la maggioranza

Lorena Colombo e Raffaella Vannini si sono astenute e hanno spiazzato i colleghi, senza nemmeno motivare la scelta. Il vicesindaco Mauri ha commentato: "Così è un voto alla Carlona".

Cambiago, l'approvazione del Pgt mette in imbarazzo la maggioranza
Politica Martesana, 08 Marzo 2021 ore 10:37

Colpo di scena mercoledì 3 marzo 2021 nella seduta del Consiglio comunale di Cambiago. L'assessore all'Istruzione Lorena Colombo e la consigliera di maggioranza Raffaella Vannini si sono astenute nella votazione del Pgt mettendo in imbarazzo la maggioranza.

Cambiago, l'approvazione del Pgt mette in imbarazzo la maggioranza

Già l'assenza improvvisa, motivata durante la precedente seduta di Giunta, per motivi di salute, da parte del primo cittadino Laura Tresoldi  aveva destato attenzione. Ma poi, con l'inaspettato voto di astensione pronunciato nel momento in cui il Consiglio stava approvando uno dei documenti più importanti del mandato consiliare come il Piano di governo del territorio, l'imbarazzo in seno alla maggioranza è diventato a tutti gli effetti evidente. Il Pgt è infatti passato grazie a una maggioranza risicata. Oltre alle due astensioni c'erano infatti anche assenti il primo cittadino Laura Tresoldi e il consigliere di maggioranza Luca Crippa.

Il vicesindaco alle astenute: "Hanno votato alla Carlona"

Alla fine della votazione il vicesindaco Alessandro Mauri, anche in qualità di presidente del Consiglio comunale, ha più volte chiesto a Colombo e Vannini di motivare la loro astensione. E siccome le risposte non arrivavano alla fine ha sbottato.

"Penso che ci siano delle responsabilità legate a questo scelte, oppure uno vota a casaccio?"

E il suo intervento è stato ancora più duro.

"Prendo atto che non c'erano motivazioni e che il voto è stato dato un po' così, alla Carlona"

Durissima anche la critica dell'assessore ai Servizi Sociali Maria Nigrone nei confronti delle due colleghe di coalizione.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 6 marzo 2021.