Politica
Emergenza Coronavirus

Apre un nuovo punto tamponi a Cassina de' Pecchi

La sindaca Elisa Balconi ha annunciato di avere trovato un accordo con Ats e la comunità pastorale per collocare un servizio drive through.

Apre un nuovo punto tamponi a Cassina de' Pecchi
Politica Martesana, 04 Gennaio 2022 ore 10:18

Un punto tamponi anche a Cassina de' Pecchi. L'Amministrazione ha annunciato di avere trovato l'accordo per rispondere alle esigenze dei cittadini e creare un hub dove poter sottoporsi all'esame inerente la positività al Covid 19.

Un dive through a Cassina

L’area individuata per accoglierlo è il parcheggio di via Andromeda, vicino alla chiesa di Camporicco, che è stata scelta per una serie di caratteristiche logistiche imprescindibili per Ats. La parrocchia metterà a disposizione alcuni locali, la corrente e i servizi igienici.

"L’Amministrazione si sta adoperando da tempo per dare la possibilità ai cittadini cassinesi e non di effettuare i tamponi anche sul territorio comunale, sebbene queste responsabilità siano in capo ad Ats (l'Azienda a tutela della salute, ndr) - avevano fatto sapere in precedenza dal Municipio - In questo momento il Comune è in trattativa con Ats per la realizzazione di un drive through tamponi Covid in paese. Sono state fatte diverse proposte, l’ultima delle quali in collaborazione con la comunità pastorale Maria Madre della Chiesa, per mettere a disposizione l’adeguata logistica. Naturalmente la decisione finale spetta ad Ats, e si suppone potrebbe arrivare nelle prossime ore".

E la risposta è arrivata proprio oggi, martedì 4 gennaio 2022. La conseguenza del provvedimento è che nell'area sarà istituito il divieto di parcheggio.

“Come comunità pastorale siamo felici di venire incontro a questa necessità - ha spiegato il parroco don Massimo Donghi - In una situazione straordinaria e complicata per molti, se riusciamo a dare un piccolo contributo per alleggerirla ben venga. Forse potrebbe esserci qualche difficoltà a trovare parcheggio per partecipare alle celebrazioni. Ma è un disagio sostenibile per un bene più grande, con l'augurio che questa emergenza possa sempre più venir meno. Anche così si è comunità”.

La Protezione civile e le Forze dell’ordine si renderanno disponibili a garantire la sicurezza durante i mesi in cui il punto tamponi sarà attivo (probabilmente due).

"Siamo consapevoli che questo servizio potrebbe arrecare alcuni disagi, ma la situazione richiede il massimo senso di responsabilità da parte di tutti, anche dei cittadini, che già ringrazio per la collaborazione e la comprensione che sono certa avranno - ha aggiunto la sindaca Elisa Balconi -  È un onore essere stati scelti per ospitare questo servizio tra tanti Comuni che si sono candidati. Sono sicura che ci dimostreremo all’altezza. Comunicheremo al più presto la data ufficiale in cui il servizio prenderà ufficialmente il via”.

Seguici sui nostri canali