A Segrate ancora polemiche sul Pgt

A Segrate ancora polemiche sul Pgt
21 Gennaio 2017 ore 10:06
C’è chi grida allo scandalo e chiede le dimissioni e chi rispedisce le accuse al mittente senza farsi troppi problemi.  Ancora una volta il “pomo della discordia” è il famigerato Pgt. A inizio settimana Città metropolitana ha espresso il proprio parere al riguardo inviando a Palazzo una relazione di più di quindici pagine, tutte zeppe di osservazioni.
 
Alcuni membri dell’opposizione, ovvero i capigruppo di Alessandrini per Segrate, PartecipAzione e Forza Italia hanno colto la palla al balzo scagliandosi contro l’Amministrazione guidata dal sindaco Paolo Micheli che,  con la sua squadra di governo, ha messo mano al Pgt non appena insediatosi a giugno 2015. Due anni di lavoro bocciati dall’opposizione che non ha tardato a chiedere le dimissioni del primo cittadino che, però, ha risposto per le rime. 
 
Il sevizio completo, l’approfondimento sul Pgt, il pare dell’assessore al Territorio Roberto De Lotto e la replica del sindaco sulla Gazzetta della Martesana, in edicola e NELLA VERSIONE SFOGLIABILE WEB PER PC, SMARTPHONE E TABLET a partire da  sabato 21 gennaio.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia